Orologio Digitale

domenica 24 febbraio 2008

LA BUONA POLITICA



In questi giorni di campagna elettorale, assistiamo a tanti dibattiti da parte di donne e uomini politici, di destra, di sinistra e di centro, i quali parlandoci di programmi e di fantomatici progetti, pressano le nostre sane coscienze e captano la nostra attenzione, il tutto affinchè noi possiamo votarli.
Noi non abbiamo bisogno di promesse!!! Vogliamo i fatti!!!
Dice bene in parte il noto showman Fiorello quandoafferma che... conta più la realizzazione e la soluzione dei problemi, che il ping pong: io vi prometto questo e io invece vi prometto quest'altro.

Noi non vogliamo illusioni!!! Vogliamo cose concrete!!!

Sarebbe bello che al di là dello schieramento politico, queste donne e uomini che dovrebbero rappresentarci, possano mettere in atto, quello che ogni cittadino aspira e desidera... il bene comune.
In primo piano vediamo e ascoltiamo soltanto immagini e parole vuote e poco costruttive.
Care donne e uomini politici, pensate più alla gente e meno ai vostri interessi.
La vita non è solo interessi personali e raccomandazioni.
In questo periodo di degrado della politica, si dovrebbe cercare di avvicinare, i giovani: risorse e speranza del domani, verso i temi della buona e operosa politica, non clientelare.
Bisogna formare dei veri e propri laboratori, dove si possono esaltare i valori, i principi, il bene comune e l'amore per il prossimo, concetti che oggi la vecchia e abietta politica ha del tutto abbandonato.
Importante è che non ci siano nelle istituzioni, persone condannate per reati gravi.
L'onestà il buon senso civico ed essere incensurato, sono dei requisiti ancora validi e attuali, stà a noi cittadini esaltarli e valorizzarli.
Tutto qullo che oggi si chiede è di essere per una volta tanto vicini alla gente comune e alle loro problematiche e meno verso gli interessi di parte.
Solo così si potrà recuperare quella credibilità e fiducia nell politica e nelle istituzioni, questi valori rappresentano: i pilastri e lelinee guida; per poter vivere in una nazione , dove ognuno possa rispettare l'altro.

Nessun commento:

Posta un commento