Orologio Digitale

lunedì 21 aprile 2008

COSA CHIEDIAMO AL NUOVO GOVERNO?


Domenica 13 e Lunedì 14 aprile ci siamo recati ai seggi elettorali per votare i nostri rappresentanti in Parlamento.

I cittadini italiani hanno partecipato in maniera positiva al voto, infattti più dell'80% ha fatto il suo dovere.

Ora tocca ai nostri cari politici mettere in pratica tutti i paroloni e le promesse che in campagna elettorale hanno sbandierato!!

Io mi auguro che il Governo che si andrà a formare, dopo l'insediamento delle 2 camere del Parlamento, possa veramente risollevare le sorti di questo nostro caro Paese.

L'Italia ha bisogno di rilancio, di sviluppo e di valorizzazione, sia come cultura, sia come esportazione e diffusione dei nostri prodotti.

Sarebbe bello che il nostri politici nei loro programmi includessero anche il rilancio del turismo.

Mi rivolgo al leader del Movimento per l'Autonomia (MpA) On. Raffaele Lombardo, perchè non puntare in alto, esaltare la Sicilia per il suo turismo, per il suo bel mare, per i suoi incantevoli paesaggi delle Madonie, per i monumenti e le bellezze artistiche, per i prodotti fatti in Sicilia.

La nostra terra ha voglia di fare sapere al mondo intero quanto è ricca di tutto ciò.

Investiamo le nostre energie sul turismo, la Spagna ci insegna da questo punto di vista.

Caro On. Presidente Berlusconi, spero che il suo Governo realizzi veramente tutti questi progetti, lei lo ha promesso in campagna elettorale. Il suo motto è stato : "RIALZATI ITALIA!"

Si ricordi delle famiglie italiane che devono arrivare alla fine del mese!

Per una volta almeno voi politici, ascoltate le esigenze dei nostri connazionali, fate dell'Italia una grossa Nazione e non mostratela affannosa e piccola piccola di fronte al mondo intero.

Questo Paese confida molto nelle vostre azioni, non deludetelo. PUNTIAMO IN ALTO!!!

sabato 12 aprile 2008

SELEZIONATO PER L'ANTOLOGIA DEL PREMIO LETTERARIO " MARGUERITE YOURCENAR 2007"



Giorni fa è stata pubblicata la mia poesia inedita " IL RISVEGLIO", selezionata e inserita nell'antologia del premio letterario "Marguerite Yourcenar 2007", organizzato dalla casa editrice Montedit.
Questo prestigioso concorso di poesie si è avvalso della presenza di grosse personalità della cultura italiana che in qualità di commissione esaminatrice delle opere,
le ha selezionate.


Chiunque desiderasse acquistare l'antologia e non la possa trovare nelle librerie, può ordinarla direttamente alla casa editrice Montedit, telefonando da lunedì al venerdì dalle ore 10,00-12,30 e dalle ore 15,00-17,00, al numero 0298233100, oppure ordinare questo libro on line a Intenet Bookshop iBS.












domenica 6 aprile 2008

UN BUON LIBRO


UN BUON LIBRO, TI TIENE COMPAGNIA, TI FA' VIVERE GRANDI PASSIONI ED EMOZIONI, TI FA' SCOPRIRE MONDI NUOVI, DOVE NON ESSISTE LO SPAZIO E IL TEMPO.

OGGI IN ITALIA SI LEGGE MOLTO POCO.

SI VA' DI FRETTA, SI GUARDA TROPPO LA TV, SI VEDONO QUESTI SCANDALOSI REALITY, SI PREFERISCONO I GOSSIP, MA UN BUON LIBRO NO!!!

SIAMO LITIGATI CON QUESTO OGGETTO.

CI SENTIAMO PIGRI E POCO ATTRATTI.

UN LIBRO OLTRE CHE AFFASCINARE PER QUELLO CHE RACCONTA, IMPREZIOSISCE LA NOSTRA MENTE, AFFAMATA DI SAPERE E DI CULTURA.

ECCO PERCHE' VI DICO NUTRITE CON ABBONDANTI DOSE DI VOLUMI, IL NOSTRO PIGRO CERVELLO.

LA CULTURA PUO' STIMOLARE MEGLIO I CONCETTI DI DIALETTICA TRA I POPOLI E RISOLVERE TANTI PROBLEMI ALL'INTERNO DEL VIVERE SOCIALE E DELL'UMANITA'.

PRENDETE LA BUONA ABITUDINE DI ACQUISTARE 2 LIBRI AL MESE E LEGGERLI... SCOPRIRETE DI SENTIRVI MEGLIO E VI SEMBRERA'... DI RESPIRARE UN'ARIA NUOVA. BUONA LETTURA!!!

martedì 1 aprile 2008

GIOVANNI PAOLO II: UN FARO DELL'UMANITA'.


GIOVANNI PAOLO II, nacque a Wadowice il 18 maggio1920 ed è morto a Città del Vaticano il 2 aprile 2005, è stato il 264° vescovo di Roma e Papa della Chiesa Cattolica.

Fu il primo Papa non italiano dopo 435 anni.

Oggi 2 aprile 2008 decorre il 3° anniversario dalla sua morte.

E' stato un grande Papa, sin da subito combattè l'oppressione politica, la teologia della liberazione, stigmatizzò il capitalismo smodato e il consumismo considerati cause di sperequazione fra i popoli e lesivi della dignità umana.

Per quanto riguarda la morale fu fermamente contrario all'aborto.

Il 13 maggio del 1981, subì un attentato quasi mortale ad opera del turco Alì Agca. Quest'ultimo fu perdonato da Giovanni Paolo II e la conversazione fra i due fu un segreto .

Si pensa che questo attentato fu organizzato dall'ex Unione Sovietica, in collaborazione con altri paesi, per paura dell'influenza di Giovanni Paolo II verso i paesi dell'Europa Orientale, in particolar modo la Polonia, ma queste informazioni, ancora oggi non sono state provate.

Altra cosa riguardo all'attentato è che quest'ultimo si è verificato, il giorno della prima apparizione della Madonna ai pastorelli di Fatima e Giovanni Paolo II, certo che fu la mano della Madonna a deviare il colpo e a salvargli la vita, desiderò che il bossolo del proiettile fosse incastonato, nella corona della statua della Vergine a Fatima.

Il mondo intero ricorda questo grande uomo per la sua forza e determinazione.

Nei suoi tanti viaggi intrapresi in tutto il mondo enormi folle lo hanno acclamato.

Il suo papato fu il 3° più lungo della storia.

Dal 1° febbario 2005, le sue condizioni si aggravarono moltissimo, il 2 aprile morì dopo 2 giorni di peggioramento del suo stato di salute.

Ai suoi funerali parteciparono un altissimo numero di Capi di Stato e di governo e tantissima gente, circa 15 milioni di telespettatorii italiani seguirono quell'evento.

Il 28 giugno del 2005 è stata aperta la causa di Beatificazione e Canonizzazione di Giovanni Paolo II.

Per finire ho piacere di ricordare l'incontro che Giovanni Paolo II ebbe con Padre Pio. Quest'ultimo si sà che ebbe dei forti contrasti con il Sant'Uffizio, anche la Chiesa aveva posto le distanze dal frate di Pietralcina, malgrado questo Wojtila, volle incontrarlo nel 1948 durante le vacanze di Pasqua. I due si videro varie volte, ma la cosa più bella fu che nel 1962, inviò una lettera a Padre Pio chiedendogli l'intercessione per la salute di una sua amica, affetta da una grave neoplasia.

La signora guarì a detta dei medici stessi in maniera miracolosa.

Tutto il carteggio insieme ad una lettera di ringraziamento è conservato come testimonianza.

Fu proprio durante il pontificato di Giovanni Paolo II che Padre Pio fu prima Beatificato ( 2 maggio 199) e poi Santo il (16 giugno 2002).

Oggi ci piace ricordarlo a 3 anni di distanza dalla morte con in mente quella colomba bianca che svolazzando ci rende più forte il senso della serenità e della pace.

Dice il nostro presidente Giorgio Napolitano, Papa Wojtila ha illuminato e continua ad illuminare l'intera umanita.