Orologio Digitale

lunedì 30 giugno 2008

SELEZIONATO PER L'ANTOLOGIA DEL PREMIO LETTERARIO: " I POETI DELL'ADDA 2007"


Care amiche e cari amici con vero piacere vi comunico che è stata pubblicata la mia poesia dal titolo:"SII TE STESSO... E NON CAMBIARE MAI", selezionata e inserita nell'antologia del premio letterario " I POETI DELL'ADDA 2007".

Tale concorso letterario si svolge ogni anno nell'incantevole città di Melegnano, alle porte di Milano, è molto conosciuto il suo Presidente di Giuria, l'ottimo MASSIMO BARILE.

Ecco la poesia:


SII TE STESSO ... E NON CAMBIARE MAI


Sii te stesso e non farti tentare dal facile,

perchè questo è degli indolenti,

mentre il difficile porta al prodigio.


Sii te stesso e buono d'animo,

perchè così si può conquistare tutti

mentre la malvagità ti allontanerà e

ti porterà verso la solitudine.


Sii te stesso e non farti affascinare

dal denaro e dalla ricchezza ma

usali come strumenti per il bene

e per la solidarietà del mondo.


Sii te stesso e trova sempre lo spazio

per l'amicizia, perchè attraverso l'amore

vive lo spirito d'unione.


Sii te stesso... e agguanta l'onesta e

la sincerità... e non cambiare mai .


Antonino Causi


Questa poesia è di proprietà dell'autore ogni riproduzione o diffusione impropria e senza il suo consenso; saranno punite ai sensi delle vigenti disposizioni di legge.



Chiunque desiderasse acquistare l'antologia e non la possa trovare nelle librerie, può ordinarla direttamente alla Casa Editrice MONTEDIT, telefonando da Lunedì a venerdì dalle ore 10,00-12,30 e dalle 15,00-17,00, al numero 0298233100, oppure ordinare questo libro on line ad Internet Bookshop iBs.

mercoledì 25 giugno 2008

100 ANNI FONDAZIONE CORPO INFERMIERE VOLONTARIE CRI


Oggi 25 giugno 2008 alla presenza del Capo dello Stato GIORGIO NAPOLITANO e delle massime Autorità Istituzionali, civili e militari dello Stato, si è celebrato il Centenario della Fondazione del Corpo delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana (C.R.I.).

La cerimonia si è tenuta a Roma a Piazza del Popolo alle ore 10,30.

Al termine della manifestazione c'è stata una mostra storica, aperta fino a domenica 29 giugno, sull'attività svolta nel tempo dalle "Crocerossine" accanto alla Sanità Militare e quali Ausiliarie delle Forze Armate per emergenze in Italia e all'Estero.

La Croce Rossa Italiana è oggi la più importante Associazione Umanitaria.

Molteplici sono le azioni a difesa della salute e della solidarietà umana.

Dovunque c'è dolore c'è la Croce Rossa Italiana.

Essa non volta le spalle a nessun individuo, ma porge la mano dovunque c'è isolamento, solitudine e sofferenza dell'uomo.

Auguri CRI e Infermiere Volontarie !!!

UNA MOSTRA SPAGNOLA A PALERMO


A Palermo presso il Palazzo Sant'Elia, un edificio del settecento nella centralissima via Maqueda, dal 18 maggio 2008, si è inagurata una mostra dal titolo: ESPANA, ARTE SPAGNOLA 1957-2007.

Un occasione ghiotta per poter apprezzare l'arte spagnola.

La mostra infatti propone 50 anni di arte contemporanea, nella quale creatività e genio del periodo del '900, si fondono insieme.

Sono 100 le opere fra pittura, scultura , video, installazioni e fotografia.

L'esposizione artistica parte dal 1957, anno di costituzione del gruppo El Paso che nel panorama dell'arte del '900 spagnolo, rappresenta il passaggio dalla modernità alla contemporaneità.

Fra gli artisti della mostra troviamo: Pablo Picasso, Joan Mirò, Salvador Dalì, Tàpies ecc.

L'esposizione non è suddivisa dal punto cronologico, ma seguendo un percorso espositivo per sezioni: Quijotismo tràgico, Misticismo pagano, Existencialismo barocco, Tenebrismo hispànico, Astrazione simbòlico-formale.

La mostra è aperta fino al 14 settembre 2008: martedì, mercoledì, giovedì e domenica dalle ore 10-13 alle 17-20: venerdì, sabato e prefestivi dalle ore 10-13 alle ore 17-23.

BUONA VISIONE!!!

domenica 15 giugno 2008

NOBILI PENSIERI : LA GENEROSITA'


LA GENEROSITA'


Si è più ricchi, quando possiamo privarci

e riempire il vuoto degli altri ... più poveri.


Non fuggiamo dall'evidenza,

diamo un atto di generosità

a chi lo chiede, perchè così eleveremo in alto la nostra bontà e il nostro spirito.


Una mano ad un amico

è il miglior gesto che l'essere umano possa esprimere.


Non cerchiamo altrove quello che con amore

possiamo dare a chi abbiamo davanti.


Doniamo al prossimo

ciò che possediamo di più caro ... nel nostro CUORE.

sabato 7 giugno 2008

ADDIO DINO RISI : MAESTRO DEL CINEMA ITALIANO

Si è spento oggi a Roma all'età di 91 anni, una colonna importante del nostro cinema italiano: il maestro DINO RISI.
Una personalità forte e un grosso esponente della nostra storia italiana e del suo boom, raccontata attraverso le sue pellicole.
Fra i films più famosi si ricordano: Il sorpasso, I Mostri, In nome del popolo italiano, Pane amore e..., Poveri ma belli, Il vedovo, Il Mattatore e tanti altri.
Negli anni 60 Dino Risi si afferma grosso regista.
Celebri sono stati gli attori da lui diretti, troviamo infatti Gassman, Alberto Sordi che nel film "Una vita difficile" del 1961, recita un ruolo drammatico a fianco di una bella Lea Massari.
Nel 2002, la mostra di Venezia gli assegna il leone alla carriera e a seguire l'allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, lo isignisce del titolo di Cavaliere di Gran Croce.
Gli ultimi 30 anni li trascorrerà in una casa albergo di Roma del quartiere Parioli.
Mi piace concludere con una sua frase dove traspare tutta l'autoironia di questo grosso personaggio, a proposito della vecchiaia e della morte, lui ha sempre scherzato dicendo : "Penso- ha detto una volta- che bisognerebbe andarsene a 80 anni, per legge".

venerdì 6 giugno 2008

LA PAGINA DELLA STORIA (2) : LE CROCIATE


Con il termine Crociata, si vuole indicare ciascuna delle 8 guerre, combattute dai cristiani contro gli infedeli; per liberare il Sepolcro di Cristo e conquistare la terra Santa.

Le crociate iniziarono nel 1096 e terminarono nel 1270, la parola crociata, fà il suo primo ingresso nel sec. XIII, per via dei cosiddetti "crucesignati", combattenti sotto l'insegna della croce e dediti ad imprese che avevano, lo scopo di liberare il Santo Sepolcro dai musulmani, con la benedizione dei papi di quei periodi.

La crociata come inizio parte dall'idea di un pellegrinaggio armato, carico di spirito religioso ma verso la fine del secolo XI, si tramuta in esigenze profane, desiderio di conquistare nuove terre e spirito di avventura di mercanti e cavalieri.

Le 8 crociate diciamo che furono un vero e proprio fallimento per quanto concerne il loro intento originario e cioè la liberazione dei luoghi santi dai musulmani ma sono state importanti dal punto religioso, politico, economico e sociale.

Dal punto di vista politico, si impedì l'avanzata in Europa dei musulmani, l'Impero Bizantino, potè sopravvivere più a lungo, poichè i turchi erano il nemico suo e dei crociati.

Dal punto di vista economico, la borghesia delle Repubbliche Marinare Italiane, fu quella che si arricchì notevolmente e poggiò le basi commerciali e monopoli in tutto l'Oriente sempre meno controllato da Bisanzio.

Infine dal punto di vista sociale, le Crociate grazie alle merci come le spezie, sete, metalli preziosi ecc., passarono dall'oriente bizantino e musulmano all'Occidente, anche codici di classici greci e testi arabi.