Orologio Digitale

giovedì 10 luglio 2008

UN AUTORE UN LIBRO: PAOLO GIORDANO- L A SOLITUDINE DEI NUMERI PRIMI




















Paolo Giordano è un giovane scrittore di 26 anni che vive a San Mauro Torinese.
Dopo essersi diplomato al Liceo Scientifico Statale" Gino Segrè" di Torino, nell'anno accademico 2006/2007,consegue la Laurea specialistica in Fisica, presso l'Università di Torino, ha vinto una borsa di studio per frequentare il dottorato di ricerca in Fisica.
Egli è l'autore del romanzo"La solitudine dei numeri primi", edito da Mondadori anno 2008.
Con questa opera (la 1^), Paolo Giordano, vince 3 premi prestigiosi: quello Campiello come "opera prima", il premio Strega e l'ultimo ma solo in ordine di tempo, l'ha ricevuto il 9 luglio 2008, si tratta del premio letterario Merck Serono, promosso dall'Accademia delle Biotecnologie.

Venendo al romanzo:
I protagonisti sono MATTIA e ALICE, due persone speciali che viaggiano sullo stesso binario, ma destinati a non incontrarsi mai.
Sono due universi incapaci di aprirsi al mondo che li circonda, di comunicare i pensieri e i sentimenti che affollano i loro abissi.
Due storie difficili, con due infanzie compromesse.
Alice e Mattia, portano i segni di un passato terribile.
Essi si sentono diversi dagli altri e questo li conduce verso un isolamento atroce.
La solitudine dei numeri primi è un romanzo che cresce tra le mani, parte lento per poi avere una parte alta verso il finale.
I due protagonisti invece di apparire belli e perfettini, come la maggior parte dei vari romanzi giovanili di oggi, risultano piuttosto imperfetti e assai marginali.
Questa opera di Giordano, in buona sostanza parla del dolore dei giovani è che a quest'ultimi è piaciuta, lo dimostra il successo parallelo nel concorso "Un anno stregato", che ha visto la partecipazione di ben 16 Istituti Superiori di Roma.
Nel 2009, questo romanzo diventerà un film in quanto i diritti sono stati acquistati dalla Casa di Produzione OFFSIDE.

Nessun commento:

Posta un commento