Orologio Digitale

sabato 6 dicembre 2008

5^ Edizione Concorso Letterario 2 R ROMA - RAVANUSA



Oggi 6 Dicembre si svolge la 5^ Edizione del Concorso Letterario 2 R ROMA - Ravanusa, nell'ambito del gemellaggio culturale tra le 2 riviste romana e siciliana rispettivamente: "VIAVAI" e " LU PAPANZICU" .


Ogni anno intorno ai primi di dicembre si premiano a Ravanusa o a Roma, come è capitato quest'anno, le sezioni di poesia in lingua italiana, dialettale ( 2 sottosezioni: Siciliana e Laziale) e una di narrativa breve.


Vengono premiati gli autori che entro il 30 settembre 2008, hanno inviato i loro componimenti alle sedi delle due prestigiose riviste capitanate da due superbi e bravi direttori, per Ravanusa (Ag) "Lu Papanzicu": FILIPPO CASSARO, mentre per Roma "Viavai": ETTORE RANALLETTA.


Anch'io ho partecipato a questa edizione e per la terza volta consecutiva sono arrivato finalista ed ho avuto un buon piazzamento al 5° posto nella classifica della sezione dialettale siciliana. Il titolo del componimento : "Ti cuntu 'nna storia". Nella stessa classifica, ma nella sezione in lingua italiana c'è anche la poesia "Tanta pace a questo mondo", anch'essa finalista. Vedi il sito http://www.lupapanzicu.it/


Beh, ogni anno è un vero piacere partecipare a questo concorso letterario, per me rappresenta un momento importante e un appuntamento felice e piacevole, perchè ho avuto il piacere di incontrare persone prestigiose ed illustri della cultura.


Qui potete vedere la locandina dell'edizione 2008.
Un saluto affettuoso ai 2 : FILIPPO CASSARO ed ETTORE RANALLETTTA sempre in gamba e lunga vita alle 2 ERREEEEEEEEEEEEEEE!!!

2 commenti:

  1. Ero presente alla premiazione di ieri ed è stata un'altra volta un'esperienza bellissima.
    Complimenti alla Sicilia per i tanti vincitori e soprattutto per la loro numerosa presenza alla manifestazione.
    Sempre eccezionali i due organizzatori :)

    Daniela Moreschini

    RispondiElimina
  2. Il premio 2 R ormai è veramente un concorso letterario di tutto rispetto e importanza per il mondo della cultura.

    RispondiElimina