Orologio Digitale

lunedì 4 maggio 2009

RADUNO POETICO REGIONALE A RAGUSA












Domenica 26 aprile 2009, si è svolto nello splendido scenario del Castello di Donnafugata (Ragusa), il raduno poetico regionale, organizzato dalla Delegazione Sicilia dell' A.N.PO.S.DI. (Associazione Nazionale Poeti e Scrittori Dialettali), dal Comune di Ragusa, dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Ragusa, dall'U.N.E.S.C.O., dall'Associazione MarranzAtomo, la Confederazione di Associazioni Culturali e l'Associazione "Gli ultumi Cantastorie", tramite il Delegato Provinciale di Ragusa, il poeta Giuseppe di Noto.

Tale evento ha avuto un buon riscontro sia per l'organizzazione e la partecipazione di pubblico.

Per quanto mi riguarda è stata un'esperienza oltre che positiva anche culturalmente molto interessante.

Il raduno poetico di Ragusa edizione aprile 2009, si è aperto al mattino con l'incontro di tutti i poeti dell'A.N.PO.S.DI., alle ore 11,30 circa c'è stata la Santa Messa, nella quale ogni Delegato di Provincia portava un proprio dono all'altare, contemporaneamente si recitavano 4 versi in dialetto siciliano durante l'offertorio. La funzione religiosa si celebrava nella pace e nel raccoglimento di una spiritualità piena e viva.

Nel pomeriggio dopo il pranzo, si svolgeva una visita guidata al Castello di Donnafugata. Un sito molto suggestivo e ricco di particolari.

Alle ore 16,30 circa tutti i poeti si sono riuniti all'interno del castello, dove dopo un coinvolgente spettacolo musicale del gruppo folcloristico dei Talè, hanno declamato le loro poesie.

Ben 53 poeti di tutta Italia hanno recitato, tra cui anch'io ho avuto questo onore, la mia poesia in vernacolo siciliano : "Semu figghi ri lu stessu patri", dedicata a tutti i migranti che sbarcano nella nostra amata Sicilia, è stata molto apprezzata.

Questa esperienza poetica di Ragusa è stata importante perchè ho avuto l'opportunità di conoscere da vicino poeti bravi come Nino Barone, Alberto Criscenti, Giuseppe Gerbino, Giuseppe Vultaggio, per i quali nutro profonda stima, amicizia e rispetto e tanti altri bravissimi di tutta Italia.

Mi piace sottolineare i piacevolissimi incontri con il Delegato Regionale Antonino Macrì e il simpaticissimo Cav. Pippo La Delfa.
Un dispiacere c'è l'ho, peccato che non mi sono intrattenuto con la brava Flavia Vizzari, beh! Sarà per la prossima volta!!!
Tutto per dirvi care amiche e cari amici quanto è bella la poesia e il suo mondo. Un uomo se non vive di emozioni e di sentimenti è un'anima vuota, ed è come una tela candida che si riempie di colori, grazie alla sapiente mano dell'artista.
Leggiamo le poesie italiane e in vernacolo, possiamo scoprire orizzonti sconosciuti!
In questo post, potete vedere foto mie e della poetessa e pittrice Flavia Vizzari.

Con l'occasione voglio salutare gli amici poeti Gero Miceli, Vincenzo Aiello, Giuseppe Gerbino, Nino Barone, Giuseppe Vultaggio, Alberto Criscenti.

DAMU VUCI A LA PUISI'A E I SO' PUETI!!!

Nessun commento:

Posta un commento