Orologio Digitale

venerdì 10 febbraio 2012

10 FEBBRAIO : IL GIORNO DEL RICORDO



Il 10 febbraio è il giorno del ricordo delle vittime delle foibe e dell'esodo giuliano-dalmata.


Fra il 1943 e il 1953 più di 20.000 persone in Istria, Dalmazia e Quarnero furono ferocemente uccise da parte delle truppe titine, solo perchè italiane.


Le esecuzioni di massa furono eseguite in campi di concentramento o "infoibando" le vittime.


Il termine foiba , voleva dire tipo di dolina, costituita da un avvallamento imbutiforme sul fondo dal quale si trovava comunemente un inghiottitoio .


Infoibare , vuol dire gettare o seppellire in una foiba.


Per via di questi massacri, dell'annessione jugoslava della propria e delle forti pressioni titine in tal senso, più di 350.000 italiani furono costretti a lasciare il suolo natìo o rifugiarsi nell'Italia come oggi la conosciamo.


Oggi per l'appunto si vuole ricordare questo tristissimo giorno, perchè la memoria storica non vada perduta.

Nessun commento:

Posta un commento