Orologio Digitale

giovedì 31 maggio 2012

UNA MARINA DI LIBRI 2012


Domani prenderà il via a Palermo a Palazzo Steri, alla Marina, la 3^ edizione di "UNA MARINA DI LIBRI", dall'1 al 3 giugno 2012.
Cinquanta piccole e medie case editrici, provenienti da tutta Italia, daranno vita nel chiostro e il loggiato superiore dello Steri, ad un particolare Festival dell'editoria indipendente.
Autori prestigiosi incontreranno in anteprima nazionale il pubblico palermitano.
Ci saranno le storiche case editrici siciliane come NAVARRA (ideatrice del Festival), SELLERIO, FLACCOVIO, KALOS, :duepunti, MISOGEA, DRAGO e altre, insieme a case editrici indipendenti, affermate a livello nazionale come MINIMUM FAX, MARCOS Y MARCOS, NUTRIMENTI, giovani come LA LEPRE, HACCA, LAURANA, CARACO', AISARA e tantissime altre.
Tutte le case editrici che saranno presenti in fiera, si distingueranno per il fatto di essere indipendenti e cioè non legate a grandi gruppi editoriali.
Una marina di libri è un festival, promosso dal centro commerciale naturale piazza  Marina & Dintorni in collaborazione con Navarra editore e realizzato con Most, Mdu e patrocinato dall'Università degli Studi di Palermo.
S potranno seguire presentazioni di libri, mostre, reading, incontri professionali, editoria per l'infanzia, conversazione a tema, proiezioni, esposizioni booktrailer, teatro, danza, libri d'artista, libro game, laboratori per bambiani e altro ancora.
Numerosi gli ospiti che parteciperanno , qualche nome: ROBERTO ALAJMO, ENRICO DEAGLIO, MARCELLO FOIS, ANTONIO INGROIA, RITA BORSELLINO, HELENA JANECZEK, BEATRICE MONROY, GIANNI ALLEGRA ecc.
Una "MARINA DI LIBRI" inizia domani venerdì 1 giugno e si concluderà domenica 3 giugno 2012, apertura dalle ore 10.00 alle 14.00 e dalle 16.00 alle 24.00.
L'ingresso è libero.
Per informazioni sul programma si può consultare il sito www.unamarinadilibri.it  .

martedì 22 maggio 2012

VENTI (1992-2012) LA PARTITA DEL CUORE E' A PALERMO



Si svolgerà  domani 23 maggio 2012, ore 20.30 a Palermo, allo Stadio RENZO BARBERA, "LA PARTITA DEL CUORE" , per ricordare  i giudici FALCONE e BORSELLINO e gli Agenti della scorta, vittime degli attentati del  23 maggio e 19 giugno 1992.
La Nazionale Italiana Cantanti, scenderà in campo con la Nazionale Italiana Magistrati.
alcuni nomi di cantanti, GIORGIO FALETTI, canterà "Signor Tenente", FABRIZIO MORO,   "Pensa" e poi BARBAROSSA, MARCORE', MASINI, BAGLIONI, RUGGERI e altri, in porta FRANCESCO TOTTI.
Il neo Sindaco di Palermo LEOLUCA ORLANDO, sarà ospite d'onore.
La diretta sarà su RAIUNO alle 20.30 con FABRIZIO FRIZZI e TERESA MANNINO.
Un evento benefico, dove partecipare diventa un dovere di coscienza e generosità, all'insegna della legalità.

venerdì 18 maggio 2012

NOTTE DEI MUSEI A PALERMO

Sabato 19 maggio si svolgerà a Palermo, l'iniziativa "NOTTE  DEI MUSEI ", promossa  dal Ministero per Beni e l' Attività Culturali, permette a cittadini e turisti di accedere ad archivi, centri d'arte e gallerie fino a tarda sera.
Vi segnalo:
-L'Archivio Storico Comunale, aprirà straordinariamente le porte ai cittadini e turisti dalle ore 20.00, con 2 visite guidate alle ore 21.30 e 22.30 per scoprire "SETTEMILA METRI DI DOCUMENTI, SETTE SECOLI DI STORIA DELLA CITTA', all'interno del Palazzo dell'architetto Giuseppe Damiani Almeyda;
-La Galleria Regionale di Palazzo Abatellis, dove si potrà ammirare "Il Trionfo della morte";
-Palazzo Mirto dove si potranno visitare le scuderie, le cucine, i saloni del piano nobile, l'ingresso libero dalle ore 20.00 all'1.00, dalle ore 22.00 musica jazz, a cura del Bass Group di Palermo;
-Il Centro d'Arte Piana dei Colli di Via Alliata Cardillo che dalle 21.00 alle ore 24.00, proporrà la mostra "THE ESTATE OF ANONYMOUS VII" : STORIES FROM HOME, una collezione di dipinti di Carlos Miranda, è previsto lo spettacolo della Compagnia TRI MOTRA "Opere ed Omissioni";
-Museo di Zoologia Pietro Doderlein con più di 7000 esemplari esposti di animali tassidermizzati del periodo compreso tra il 1862 ed oggi;
-Chiesa di Sant'Aniano con una visita guidata, è prevista inoltre la proiezione del film "La ragazza con la pistola " un film di Mario Monicelli al costo di 2 euro, per rendere omaggio all'attrice MONICA VITTI,
-Il Museo di Paleontologia e Geologia Gemellaro, la Galleria d'Arte Moderna resterà aperta a orario continuato fino a mezzanotte e dalle ore 18.30 in poi l'ingresso alle collezioni è gratuito, è aperto anche il Museo delle Marionette ANTONIO PASQUALINO e  l'Opera dei Pupi di MATILDE GAGLIARDO e FRANCESCA MILO.
Insomma non c'è che l'imbarazzo della scelta, una bella occasione per avvicinarsi all'arte e ai musei... di notte!      

giovedì 17 maggio 2012

RECENSIONE DELLA RIVISTA "IL CONVIVIO" ALLA SILLOGE "VERSI IN LIBERTA' "





Care amiche ed amici  con vero piacer vi comunico la pubblicazione di una recensione a nome della Dott.ssa Norma Malacrida apparsa  sul numero 48 di Gennaio- Marzo 2012, della prestigiosa rivista trimestrale di Poesia Arte e Cultura dell'Accademia Internazionale "Il CONVIVIO" , scritta  per la mia silloge "VERSI IN LIBERTA'. 
Felice la riporto qui sotto. Grazie e buona lettura.

  Antonino Causi, Versi in libertà, poesie, (Ed.



Libreria Editrice Urso, 2009, pp. 55, euro 9,00)

 Versi in libertà è una raccolta di poesie pensate e scritte


in uno stile piano, sommesso, quasi il poeta, in un andamento


versificatorio che procede su una linea di sobria dignità compositiva,


abbia voluto porre in luce soggetti, tematiche e argomentazioni


senza slanci di lirismo, in un linguaggio pacatamente


essenziale, scevro da lungaggini, da sofisticate figure,


da una aggettivazione inutile nella tensione di maturare immagini


che partano da immediate impressioni, da sensazioni,


da emozioni per arrivare fulminee come frecce al lettore al


fine di captare la sua attenzione, coinvolgerlo e indurlo a riflettere.


La poesia, per Antonino Causi, è espressione del tempo


in cui nasce e non richiede conoscenza di metriche, di correnti,


di tecniche; nasce spontanea, da un’anima sensibile, ben


permeata di valori, che vuole rappresentarsi all’esterno con le


sue convinzioni, le sue passioni, i suoi sentimenti, le emozioni


di un cuore giovane capace di soffrire, gioire, commuoversi,


rammaricarsi degli aspetti della vita nella loro versatilità. La


sua poesia si connota perciò in un modo personale di gestire,


attraverso la parola, le sue essenze d’anima maturando, oltre


che una significazione che si impone come etica di vita, una


piacevole musicalità come sintonia di ritmi e suoni ottenuti


anche per effetto del continuo ricorso all’enjambement.


Il poeta interpreta l’esigenza nel mondo d’oggi di una


poesia accessibile che arrivi e colpisca con il suo messaggio


come proposizione di un mondo più giusto e umano, più a


misura dei soggetti che degli oggetti, un mondo che riprenda


in mano quei valori barattati sull’altare di una nuova religione


infida e inumana che deifica il possesso di beni, in una


forma bulimica, devastante che richiede sempre di più, il


senso smodato del potere, l’omologazione come appiattimento


dell’uomo e della sua cultura trascurando l’essenza


della vita stessa fatta di quotidianità, di cose semplici e buone,


di sentimenti, di modi di essere che allargano l’anima in


gesti di solidarietà per l’altro e disalienano l’uomo: felicità


incontenibile di madre / emozioni e premure di padre per il


suo bambino, splendida promessa d’orizzonti futuri. La speranza,


dunque, in un mondo di possenti legami con la sua


donna, il suo bimbo e tutti i bimbi del mondo, gli affetti familiari


e poi, in cerchi sempre più allargati, la natura e gli


altri, tutti gli altri in una visione cosmica: ancora / nasce


l’amore e si spande / per delicate incrinature armoniche /


per allontanarsi in una / maestosa rapsodia di misteri.


Antonino Causi è un uomo che si compiace delle sue


passioni, dei suoi desideri, delle sensazioni che, come forze


incontenibili, si riversano sulla sua anima già tanto nutrita


di valori acquisiti e tenacemente mantenuti. Egli gioisce


della vita che è in lui e cerca con la parola di ricrearla laddove


non la trova evocando situazioni talora bel lontani


dall’essere reali: Non c’è il tuo sapore / d’incandescente


voglia. / E ti penso mentre / tutto scorre ma ferma / è


l’incandescente odissea / dei nostri / confini ortogonali.


Il messaggio che si ricava dalla lettura dei suoi versi si


riveste spesso di un velo di malinconia, uno stato come di


trasognamento che non diventa mai tristezza che opprime; si


fa, invece, leggera inquietudine per momenti di vissuto particolari,


senza però mai raggiungere quell’intensità che scantona


nello scontento che isola e dispone al pessimismo.


Versi in libertà è una raccolta di poesie avvolte da un


serico velo di speranza, anche quando la realtà è percepita


dal poeta negativamente; c’è nella sua anima sensibile e


sempre disposta al bene una carica imponente di umanità


che gli impedisce di sprofondare nel nullismo pessimistico


dell’uomo dei nostri giorni perché in lui amare è un bisogno


primario, una forma di ginnastica quotidiana della


mente e del cuore, irrinunciabile e ricca di emozioni anche


quando risulta difficile accettare un torto, un’ingiustizia, un


dolore. Ed è questo aspetto, questo modo vero di essere


forte nei principi e responsabile nel modo di porsi agli altri


a conferire eticità all’opera di Antonino Causi. Egli parla e


agisce in un’ottica che colloca gli uomini in un legame relazionale


teso a valorizzare l’altro come una parte di sé.


Norma Malacrida

domenica 6 maggio 2012

AL VIA DA GIOVEDI' 10 MAGGIO 2012 IL 25° SALONE INERNAZIONALE DEL LIBRO DI TORINO

Tutto il 25° Salone in breve

• La venticinquesima edizione del Salone Internazionale del Libro si tiene da giovedì 10 a lunedì 14 maggio 2012 al Lingotto Fiere (via Nizza 280, 10126 – Torino). Il Salone 2012 occupa con i propri spazi espositivi quattro padiglioni di Lingotto Fiere: l'1, 2, 3 e 5.

• Orari: gio-do-lu 10-22; ve-sa 10-23. Biglietto intero 10.00 €, ridotto 8.00 €.


• Il Salone è promosso e coordinato dalla Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, presieduta da Rolando Picchioni. Direttore editoriale è Ernesto Ferrero. L'organizzazione fieristica e commerciale è di Lingotto Fiere – Gl events Italia.

• Sono circa 1.200 gli espositori presenti, chi con proprio stand, chi all'interno di spazi collettivi e istituzionali. Oltre cinquanta i nuovi espositori che debuttano al Lingotto Fiere, grazie alla crescita sempre maggiore dei progetti speciali: 23 nuove realtà sono infatti presenti all'Incubatore e 25 in Dimensione Musica. Delle 71 case editrici presenti all'Incubatore nelle ultime due edizioni, 24 hanno un proprio spazio al Salone 2012.


• Da rilevare, inoltre, il debutto di tre grandi player internazionali come Amazon, Nokia e Trekstor, protagonisti a Book to the Future.

• Le Istituzioni nazionali italiane sono rappresentate al Salone dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Miur - Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Ministero della Difesa, Senato della Repubblica e Cnr – Consiglio Nazionale delle Ricerche.

• Sono 9 le Regioni Italiane presenti con un proprio spazio: Abruzzo, Calabria, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria e Valle D'Aosta.

• 26 le sale e gli spazi che ospitano presentazioni, incontri, dibattiti. Dai 35 posti della Sala Avorio fino ai 1.900 della Auditorium Giovanni Agnelli. Nuove la Piazza di Spagna, la Sala Romania, lo Spazio Clinic Dimensione Musica, lo Spazio Sant'Anselmo.

• Da quest'anno il Salone è su Twitter, con gli eventi principali raccontati e commentati da tutti in tempo reale. Diventa follower anche tu: @SalonedelLibro. Partecipa alla discussione e twitta con gli hashtag ufficiali dell'edizione 2012 #SalTo12 e #SalToff.

• Tema conduttore è la «Primavera digitale», cui è ispirata la campagna di comunicazione 2012: le trasformazioni che il «vivere in rete» ha indotto nel leggere, scrivere, comunicare e conservare informazioni e culture.

• Per la prima volta nella storia del Salone i Paesi ospiti d'onore sono due: la Romania e la Spagna, che portano a Torino una significativa rappresentanza dei propri autori e della propria cultura. E nel tradizionale focus realizzato assieme alla Camera di commercio di Torino si fa il punto sulle sfide che la Romania offre ai player economici ed editoriali.

• I venticinque anni del Salone di Torino coincidono con una profonda metamorfosi della città e del suo ruolo. Ad essi il Salone dedica nel Padiglione 5 la mostra La Città Visibile. Torino, 1988-2012>>, ideata assieme al Circolo dei lettori e curata da Luca Beatrice con la collaborazione di Roberta Pagani: dai loghi del Salone alla sentenza Thyssen, dall'Mp3 al motore Common rail, dalla torcia olimpica alle Superga tricolori, i venticinque oggetti-simbolo della Torino dell'ultimo quarto di secolo, esposti e raccontati ognuno dalle parole di uno scrittore.

• Torna nel Padiglione 5 il Bookstock Village, il progetto del Salone per i giovani lettori sostenuto dalla Compagnia di San Paolo: come lo scorso anno il programma per i giovani 14-20 anni è curato dallo scrittore Andrea Bajani, che ha lavorato assieme ai ragazzi degli istituti superiori torinesi e di un liceo di Bucarest per mettere a punto i temi. Eros Miari ha curato il programma per i più piccoli. E un blog gestito dagli stessi ragazzi in collaborazione con La Stampa racconterà in tempo reale fatti, eventi, impressioni. Novità assoluta, il DigiLab dove i ragazzi imparano a fare editoria digitale su tablet messi a loro disposizione.

• Tante le novità e le conferme nelle sezioni del Salone. Dimensione Musica è l'area del Padiglione 1 dedicata al made in Italy del settore musicale: dai prestigiosi strumenti tradizionali alle pubblicazioni editoriali, dalle tecnologie audio dell'HiFi alle case discografiche, fino alle produzioni più squisitamente artistiche (concerti, festival, manifestazioni). Book to the future è lo spazio del Padiglione 2 interamente dedicato alle tecnologie per la fruizione culturale: ereader, tablet, device per la lettura digitale, distributori, portali, librerie online.

• Confermati tutti gli altri spazi più amati dal pubblico. A cominciare da Lingua Madre, l'area dedicata al meticciato culturale, con l'omonimo concorso per le scrittrici straniere in Italia. Anche Tentazione e meditazione che schiera il meglio degli chocolatiers di Torino e Piemonte in un programma di incontri con grandi chef e maîtres à penser del gusto coordinato dal critico Paolo Massobrio.

• Torna al Centro Congressi del Lingotto dal 10 al 12 maggio con la sua undicesima edizione l'Ibf - International Book Forum, l'area business del Salone dedicata allo scambio dei diritti editoriali e di trasposizione mediatica dei libri, sostenuta dalla nuova Agenzia per la Promozione all'Estero e l'Internazionalizzazione delle Imprese Italiane e dalla Camera di commercio di Torino: 20 Paesi per circa 600 operatori professionali.

• Al Salone si conclude con la tradizionale festa finale Adotta uno scrittore, il progetto sostenuto dall'Associazione delle Fondazioni delle Casse di Risparmio Piemontesi che nei mesi precedenti il Salone ha portato oltre 30 scrittori nelle classi delle scuole medie e superiori del Piemonte e in istituti di rieducazione e comunità per ragazzi in reinserimento e consente l'ingresso gratuito al Salone a 12.000 studenti.

• Il Salone Off negli stessi giorni del Salone (10-14 maggio) esce dal Lingotto Fiere e porta gli autori a incontrare il pubblico negli spazi di cinque circoscrizioni di Torino, una in più dello scorso anno: la 3, 4, 7, 8 e la new entry della 2 (Santa Rita - Mirafiori Nord), più i fiumi e i luoghi d'acqua di Torino per il progetto Hydropolis, la Biblioteca Multimediale Archimede di Settimo Torinese e il Circolo dei lettori.

• Grazie all'impegno sociale del progetto Voltapagina – organizzato assieme al Ministero di Grazia e Giustizia - il Salone porta nuovamente i grandi scrittori dal Lingotto Fiere a incontrare gli ospiti della Casa di Reclusione di Saluzzo e per la prima volta anche della Casa Circondariale di Quarto d'Asti e al carcere minorile Ferrante Aporti di Torino.

• Grazie alla partnership con Gtt – Gruppo Trasporti Torinesi, i possessori di biglietto urbano timbrato in giornata, abbonamento settimanale, mensile e dipendenti Gtt entrano al Salone con l'ingresso ridotto a 8 €; con l'abbonamento annuale o plurimensile a 6 €.

• In collaborazione con Lingotto Fiere, [To]Bike allestisce un presidio temporaneo sul piazzale lato Via Nizza, dando così la possibilità ai visitatori di raggiungere il Salone con le biciclette del servizio di bike sharing della città. Tutti gli abbonati [To]Bike possono beneficiare dell'ingresso ridotto a 8 € presentando all'ingresso la card personale del servizio. È inoltre possibile acquistare online l'abbonamento speciale per i cinque giorni del Salone, creato in esclusiva per l'edizione 2012. Per informazioni: www.tobike.it.


• Turismo Torino, l'Ufficio del Turismo di Torino e provincia, è presente alla Terrazza Torino nel Padiglione 2 e ha ideato e organizzato in occasione del Salone molteplici iniziative per far visitare e conoscere Torino: Torino+Piemonte Card, i tour Books on the bus: a bordo con gli scrittori, visite guidate a due eccellenze piemontesi dell'industria culturale: l'atelier tipografico di Alberto Tallone Editore ad Alpignano, e l'archivio storico e redazione de La Stampa.

venerdì 4 maggio 2012

GEMELLAGGIO POETICO JO & EU A CASTELLAMMARE DEL GOLFO (TP)

Domani sabato 5 maggio 2012 alle ore 18.00, presso il Centro Culturale PEPPINO CALECA, in collaborazione con l'Associazione JO di Buseto Palizzolo, si  organizza il gemellaggio poetico fra i poeti dell'agro ericino e i poeti castellammaresi.
Un pomeriggio con la poesia, la musica e l'amicizia.
Appuntamento quindi a Castellammare del Golfo (TP), presso il Teatro Apollo di Corso B. Mattarella.
Ingresso libero con rinfresco finale.
Da non perdere!

(Nella foto il poeta castellammarese GIUSEPPE GERBINO uno dei protagonisti della manifestazione).