Orologio Digitale

sabato 30 novembre 2013

3 APPUNTAMENTI IN ONORE DEL POETA IN PIAZZA IGNAZIO BUTTITTA



Ci saranno ben 3 appuntamenti in onore del grande poeta siciliano IGNAZIO BUTTITTA.

Iniziamo con ordine:

- Mercoledì 4 dicembre alle ore 16.30 a Palermo, presso l'Hotel Jolì, via Michele Amari n. 11 (angolo P.zza Ignazio Florio), la poetessa GIOVANNA SCHIACCHITANO terrà la sua conferenza dal titolo "IL VALORE CIVICO DELLA POESIA DI IGNAZIO BUTTITTA", organizzata per conto dell'Ottagono Letterario dall'esimio Presidente GIOVANNI MATTA.

Un appuntamento importante per conoscere e approfondire un poeta che ha declamato con i suoi versi storie e personaggi di una sicilia tradita tra dolori, gioie e lotte sociali.

- Giovedì 5 dicembre sempre a Palermo, si svolgerà la Cerimonia di Premiazione dell'VIII PREMIO BUTTITTA, i cui vincitori quest'anno sono lo scrittore MATTEO COLLURA e il giornalista MARCELLO SORGI.

L'evento si svolgerà alle ore 18.00 presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Palermo e promosso dalla Fondazione IGNAZIO BUTTITTA che quest'anno premierà anche lo scultore palermitano MARIANO BRUSCA che vive ed opera tra la Sicilia e la Tunisia, l'intento è quello di promuovere la ricerca nel campo delle arti applicate.

Infine l'8 dicembre per l'IMMACOLATA come da tradizione a Favara (AG), alle ore 17.00 presso il Castello Chiaramonte, si svolgerà la Cerimonia di Premiazione della XV edizione del Premio di Arte e Cultura Siciliana "IGNAZIO BUTTITTA", a cura del Centro Culturale "RENATO GUTTUSO .

I vincitori di quest'anno sono i seguenti:

Sezione poesia. Giuria Enzo Argento, Enrichetta Maltese e Anna Savarino.

1°  Giuseppe Gerbino di Castellammare del Golfo con  “Nuddru ti tocca”;
2°  Francesco Ferrante di Terrasini con “Si la vita si putissi arrimunnari”;
3°  Nino Pedone di Castellammare del Golfo con “U rialu”.

Segnalate anche le poesie di Maria Letizia Scicolone di Aragona Nustalgia di te” e quella di Giuseppa Tavana di Canicattini Bagni “U Maistru”. 
Premio Poesia “Sezione Giovani”:
1°: Sofia Messina di Canicattì con  “U Sicilianu”;
2°: Alessio Marazzotta di Riesi con “Li diritti di li carusi”;
3°   ex aequo: Gabriele Alba con “L’amuri pa me terra”, Laura Di Gloria “La nostra      Favara”  di Favara.
  
Segnalate: Danila Mattina di Favara con “Pi tia Signiruzzu” e la classe 2^A dell’Istituto Foderà di Agrigento con  “A Granni Matri”. 

Sezione Libri. Giuria Nino Agnello, Alfonso Gueli e Antonio  Patti.
Raccolta poesie vince Girolamo La Marca di Ravanusa con “C’era nà vota”;
Narrativa: Angela Mancuso di Sciacca con  “Il Fox della Luna”; 
Saggi: 1° Mario Scaglia di Agrigento con “Il non Siciliano di A. Camilleri”; 
             2° Girolamo Frenda di Raffadali con  “Il Movimento Contadino in Sicilia”;
             3° Marco Scalabrino di Trapani con “Giovanni Formisano”. 


Sezione Cunti. Giuria Brigida Lombardi, Lina Sammartino, Fancesca Vitello e Graziella Vullo.
1° Melina Licata di Favara con “U Pass”;
2° Tonino Buttucè di Agrigento con “Chiddru ca facemu avemu fattu”;
3° Giuseppe Cardella di Ribera con “Lu Pizzinu”. 

Riconoscimenti speciali. Giuria composta da Lina Urso Gucciardino, Enzo Alessi, Totò Arancio, Salvatore Montalbano, Giuseppe Moscato, Umberto Re.
Per l’impegno sociale Aldo Lo Curto; Letteratura Stefano Milioto, Comunicazione Franco Castaldo; Musica Joe Castellano; Pittura Carmelo Nicotra; Cultura Gaspare Agnello.

3 eventi che ci faranno compagnia in questo inzio 
dicembre, nel nome e nel ricordo di uno straordinario 
talento : quello di IGNAZIO BUTTITTA.

domenica 24 novembre 2013

PIF PRESENTA AL TEATRO BIONDO DI PALERMO IL SUO FILM "LA MAFIA UCCIDE SOLO D'ESTATE"





Il regista e conduttore televisivo PIERFRANCESCO DILIBERTO, in arte PIF, condurrà il 27 novembre alle ore 21.00 al Teatro Biondo di Palermo, uno spettacolo in occasione dell'uscita del suo primo film "LA MAFIA UCCIDE SOLO D'ESTATE".

Sarà una serata dove si racconterà, insieme ad altri esponenti della sua generazione uomini e donne palermitani (la cui vita è stata sconvolta dalla mafia), la storia di Palermo dalla fine degli anni '70 fino alle stragi del 1992.

Saranno previsti gli interventi delle attrici  CRISTIANA CAPOTONDI, TERESA MANNINO, lo scrittore PIERGIORGIO DI CARA, il magistrato GERI FERRARA, il giornalista LIRIO ABBATE e la corrispondente da Palermo del programma di canale 5 "Striscia la notizia" STEFANIA PETIX.

Inoltre testimonianze di DORA DALLA CHIESA, LUISA IMPASTATO, SILVIA FRANCESE, ALESSANDRO CHINNICI, sono tutti nipoti di vittime della mafia, il loro compito sarà quello di raccontare la Palermo di oggi che guarda al futuro.

Lo spettacolo sarà arricchito anche da surreali dialoghi tra i capimafia RIINA e BAGARELLA, interpretati da ANTONIO ALVEARIO e DOMENICO CENTAMORE.

Un omaggio alla nostra città di Palermo.

Ingresso libero.

(Sopra la foto del regista e conduttore televisivo PIF e il trailer del suo film "LA MAFIA UCCIDE SOLO D'ESTATE").

venerdì 22 novembre 2013

A RACALMUTO INCONTRO CON LE SCUOLE E IL LIBRO DI SCIASCIA



Oggi e domani 23 novembre, alle ore 9.30 si svolgerà presso la sede della Fondazione "LEONARDO SCIASCIA" di Racalmuto (AG) il consueto incontro annuale con gli studenti di alcuni Istituti di Scuola Media e Media Superiore di Agrigento e provincia.

Quest'anno il libro oggetto del Convegno è "IL GIORNO DELLA CIVETTA", studiato da ragazzi con l'aiuto dei loro docenti.

Ci saranno oltre ai Professori CALOGERO MORGANTE, ZINO PECORARO, ROSALIA CENTINARO, che hanno dato il loro contributo alla Fondazione per la preparazione dell'incontro, anche SERGIO CRISTALDI, Ordinario di Letteratura Italiana all'Università di Catania.

Grnde iniziativa formativa!  

domenica 17 novembre 2013

MASTERPIECE : IL PRIMO TALENT SHOW LETTERARIO



Parte oggi alle ore 22,50 circa su RAITRE MASTERPIECE, il primo talent show letterario.

Il programma nasce da un'idea di Fremantlemedia per RAITRE in collaborazione con RCS, ed è indirizzato ad aspiranti scrittori che competono per realizzare il sogno della vita: pubblicare il loro romanzo con BOMPIANI.

Gli obiettivi sono quello di coniugare la cultura e l'intrattenimento e anche cercare nuovi talenti in campo letterario.

MASTERPIECE si articolerà in due fasi: la prima sei puntate in seconda serata, si concentrerà sulle selezioni degli aspiranti scrittori che, per avere la possibilità di accedere alla fase successiva, dovranno superare una serie di prove che avranno a che fare con il mondo della scrittura.

Alla fine di ogni puntata la giuria, formata da famosi scrittori ed esperti dell'editoria, avrà il compito di valutare i concorrenti e proclamare un vincitore che andrà direttamente alla seconda parte del programma.

A questi sei aspiranti scrittori selezionati si aggiungerà un altro gruppo.

La seconda fase partirà a febbraio 2014 in prima serata e comprenderà i concorrenti finalisti contendersi la vittoria finale.

Ci saranno ogni settimana ospiti del mondo letterario che arricchiranno il programma e con i loro interventi si confronteranno con i concorrenti.

Benvenuto MASTERPIECE: finalmente la cultura in televisione può contribuire a far trascorrere a tutti noi momenti sani, spensierati e costruttivi.

(Sopra il logo e video con i provini del programma).


sabato 16 novembre 2013

VA A VALERIO MAGRELLI ILSUPERMONDELLO 2013




Ieri sera, presso gli spazi della Società Siciliana per la Storia Patria si è svolta la 39^ edizione del SUPERMONDELLO 2013, vinta dallo scrittore, poeta e  traduttore VALERIO MAGRELLI con "GEOLOGIA DI UN PADRE", Einaudi. 

Il riconoscimento è stato assegnato nell'ambito del PREMIO LETTERARIO INTERNAZIONALE MONDELLO ad uno dei tre autori già vincitori del Premio Opera Italiana indicati la scorsa primavera dal Comitato di Selezione.

Il Premio è promosso dalla Fondazione Sicilia  in partnership con il Salone Internazionale del Libro di Torino e in collaborazione con la Fondazione Andrea Biondo.

VALERIO MAGRELLI con "GEOLOGIA DI UN  PADRE", Einaudi ha ottenuto 105 voti.

Gli altri finalisti erano  gli scrittori ANDREA CANOBBIO con l'opera "TRE ANNI LUCE", Feltrinelli, voti 75 e infine WALTER SITI con "RESISTERE NON SERVE A NIENTE", Rizzoli, 54 voti. 

A decretare il supervincitore della 39^ Edizione condotta anche quest'anno dalla giornalista  RAI TIZIANA FERRARIO , è stata chiamata una speciale giuria composta da 240 lettori qualificati provenienti da tutta Italia, indicati dai librai di 24 librerie segnalate dalla redazione dell'inserto culturale Domenica de " il Sole 24 ore".

Ognuna di queste librerie, nei mesi scorsi ha inviato alla segreteria del Premio una lista  con 10 lettori "forti", chiamati ad esprimersi sulla base di un giudizio critico e ragionato .

Dei 240 lettori hanno  dato la propria preferenza ben 234 di essi.

I tre autori finalisti erano stati individuati ad aprile dal Comitato di Selezione , composto quest'anno da DANIELE GIGLIOLI, RAFFAELE MANICA, MATTEO MARCHESINI, tre giovani intraprendenti critici letterari fra i più autorevoli del nostro Paese.

Il PREMIO LETTERARIO INTERNAZIONALE MONDELLO rappresenta uno dei più alti riconoscimenti nel campo letterario. 

giovedì 14 novembre 2013

AD AGRIGENTO "DONNE ALLO SPECCHIO" DI DANIELA SPALANCA




Sabato  23 novembre alle ore 16.30 ad Agrigento presso l'Ex Collegio dei Filippini la giornalista e scrittrice grottese DANIELA SPALANCA, presenterà il suo libro "DONNE ALLO SPECCHIO", Libridine Editore, 2013, con il patrocinio del Comune di Agrigento.

Introduzione a cura di ANGELA MEGNA (Presidente Ciak Donna), relazione di MARGHERITA BIONDO (giornalista), interventi di ANNA CANCEMI, letture a cura di GIUSY CARRECA, conduce il giornalista EGIDIO TERRANA.

Il libro nasce dall'esigenza di diffondere il concetto generico di collaborazione e solidarietà tra le donne che ancora oggi e a fatica, cercano di rivendicare i loro diritti, da quelli importanti che riguardano la libertà personale a quelli più semplici ma ugualmente validi legati al modo di essere e al suo lavoro.

La prefazione è della giornalista RAI di "Chi l'ha visto?" FEDERICA SCIARELLI.

Nel libro protagoniste sei donne diverse con le loro storie nella Sicilia di oggi con le loro violenze, fragilità, paure, vittime di soprusi e malversazioni.

Un libro che fa riflettere in una società che non è riuscita ancora a combattere il fenomeno del femminicidio.  Da non perdere!


martedì 5 novembre 2013

LE FIABE DEL PITRE' ORA ANCHE IN ITALIANO







Dopo quasi  un secolo e mezzo, tornano in italiano, le straordinarie fiabe siciliane di GIUSEPPE PITRE', esponente prestigioso della tradizione culturale siciliana del 1800-1900.

La Fondazione Sicilia e la Casa Editrice Donzelli hanno patrocinato il progetto editoriale che esce in libreria in una doppia edizione, una più grande in 4 volumi con testo siciliano a fronte dal titolo "FIABE, NOVELLE E RACCONTI POPOLARI SICILIANI" (Cofanetto in 4 volumi pp. 2875,  prezzo € 165,00); una più piccola dal titolo "IL POZZO DELLE MERAVIGLIE", 300 fiabe, novelle e racconti popolari siciliani pp.806 prezzo € 30,00.

Le opere si avvalgono della traduzione di BIANCA LAZZARO e sono curate da JACK ZIPES, esperto internazionale e autore di studi e ricerche sulle fiabe.

Sono storie popolari semplicissime raccolte dal Pitrè fra i campi, borghi e contrade di una Sicilia antica, per molti sconosciute in quanto GIUSEPPE PITRE' scrisse in siciliano, rendendole di difficile comprensione per i lettori italiani.

Comunque si conserva tradizione e fedeltà nella traduzione e poi il siciliano è presente con il testo a fronte.

Una bellissima iniziativa editoriale e culturale che farà apprezzare il nostro GIUSEPPE PITRE' ad un pubblico più vasto e quindi non solo siciliano. 

lunedì 4 novembre 2013

UN AUTORE, UN LIBRO ( 29 ) : PAOLO DI STEFANO - GIALLO D'AVOLA





PAOLO DI STEFANO è nato ad Avola (SR) in Sicilia nel 1956, cresciuto in Svizzera, si è laureato in filologia romanza con Cesare Segre a Pavia.

Giornalista del "Corriere della Sera", de "La Repubblica" e del  "Corriere del Ticino".

E' stato responsabile delle pagine culturali del "Corriere della Sera" ed inviato speciale.

E' stato editor presso la Casa editrice Einaudi. Ha scritto saggi filologici e critico letterari.

Autore di racconti, inchieste, poesie e di romanzi tradotti anche in francese e tedesco.

Le sue opere affrontano temi come la memoria, l'oblio, l'emigrazione, rapporti Nord- Sud, la famiglia, l'infanzia violata.

Fra le sue più importanti pubblicazioni ricordiamo: "Baci da non ripetere", Feltrinelli 1994 Premio Comisso, " Azzurro troppo azzurro", Feltrinelli 1996, Premio Grinzane- Cavour; "Tutti contenti", Feltrinelli 2003, Super Premio Vittorini, Super Premio Flaiano, Premio Letterario Chianti; "La Catastròfa", Sellerio 2011, Premio Volponi, dove si narra la vicenda di Marcinelle e i minatori italiani che morirono, è stato anche finalista al Premio Racalmare Leonardo Sciascia nell'estate del 2011; "I pesci devono nuotare", Bompiani, Rcs Education 2013 e "GIALLO D'AVOLA", Sellerio 2013, Premio Viareggio- Repaci.

"GIALLO D'AVOLA" è ambientato ad Avola nel 1954. In una masseria di montagna, ricca di non pochi terreni e armenti, convivono le famiglie di Salvatore e Paolo Gallo, fratelli.

Si odiano quotidianamente e metodicamente, liti continue che coinvolgono mogli e figli, sedate a fatica dai vicini, futili di rancore e dispetto.

E' l'alba di un giorno di lavoro, quando Paolo sparisce, rimangono di lui un basco e qualche macchia di sangue sul terreno.

L'incriminazione è facile: la galera pronta per Salvatore e suo figlio Sebastiano, analfabeti e in più confusi.

A loro difesa intervengono due abilissimi avvocati.

Un legal thriller in terra contadina, con colpi di scena, rivelazioni, inganni, amori, verità, menzogne, silenzi.

Un romanzo verità sul "morto vivo di Avola" (così venne chiamato), che restituisce il sapore di un'epoca e di un mondo a sè.

Un libro intenso e coinvolgente.

domenica 3 novembre 2013

L'ERUZIONE ETNEA DEL 1669 IN UN LIBRO






E' uscito da alcune settimane un volume dal titolo: "L'ERUZIONE ETNEA DEL 1669 NELLE RELAZIONI GIORNALISTICHE CONTEMPORANEE", scritto dai ricercatori dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (sezione di Catania) RAFFAELE AZZARO e VIVIANA CASTELLI.

In questo splendido libro sono racchiuse testimonianze originali  sull'evento, mai trattate nella loro integrità.

Sono delle relazioni giornalistiche dell'epoca, scritte e stampate proprio mentre la lava devastava la parte meridionale dell'Etna, compresa la città di Catania.

VIVIANA CASTELLI  parlerà nel libro del fenomeno mediatico internazionale che l'eruzione del 1669, suscitò attraverso le cronache del tempo.

Un opera preziosa che contiene documenti unici e di grande interesse sia per i vulcanologi, studiosi, storici, e appassionati del celebre vulcano, da non perdere sicuramente!

(Nelle foto : copertina del libro "L'eruzione etnea del 1669 nelle relazioni giornalistiche contemporanee", eruzione dell'Etna del 1669 e un video del Caffè Scienza di Catania  sull'argomento).