Orologio Digitale

venerdì 11 aprile 2014

68°PREMIO STREGA 2014 - SECONDA FASE SELEZIONE - I 12 LIBRI SCELTI DAL COMITATO DIRETTIVO





In questo post pubblico il comunicato stampa della Fondazione Maria e Goffredo Bellonci in  collaborazione con Liquore Strega riguardo la seconda fase di selezione, dove sono stati selezionati 12 libri dal Comitato Direttivo del Premio Strega fra i 27 presentati lo scorso 4 aprile dagli Amici della Domenica, per la 68^ Edizione del PREMIO STREGA 2014.




Roma, 11 aprile 2014. Il Comitato direttivo del Premio Strega, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci in collaborazione con Liquore Strega, ha selezionato i dodici libri che si disputeranno la sessantottesima edizione tra i 27 presentati lo scorso 4 aprile dagli Amici della domenica:

1.      Non dirmi che hai paura (Feltrinelli) di Giuseppe Catozzella
       Presentato da Giovanna Botteri e Roberto Saviano

2.      Lisario o il piacere infinito delle donne (Mondadori) di Antonella Cilento
       Presentato da Nadia Fusini e Giuseppe Montesano

3.      Bella mia (Elliot) di Donatella Di Pietrantonio
       Presentato da Antonio Debenedetti e Maria Ida Gaeta

4.      unastoria (Coconino Press-Fandango) di Gipi
       Presentato da Nicola Lagioia e Sandro Veronesi

5.      Come fossi solo (Giunti) di Marco Magini
       Presentato da Maria Rosa Cutrufelli e Piero Gelli

6.      Nella casa di vetro (Gaffi) di Giuseppe Munforte
       Presentato da Arnaldo Colasanti e Massimo Raffaeli

7.      La vita in tempo di pace (Ponte alle Grazie) di Francesco Pecoraro
       Presentato da Giuseppe Antonelli e Gabriele Pedullà

8.      La terra del sacerdote (Neri Pozza) di Paolo Piccirillo
       Presentato da Valeria Parrella e Romana Petri

9.      Il desiderio di essere come tutti (Einaudi) di Francesco Piccolo
       Presentato da Paolo Sorrentino e Domenico Starnone

10.   Storia umana e inumana (Bompiani) di Giorgio Pressburger
       Presentato da Gianfranco De Bosio e Sergio Givone

11.   Ovunque, proteggici (nottetempo) di Elisa Ruotolo
       Presentato da Marcello Fois e Dacia Maraini

12.   Il padre infedele (Bompiani) di Antonio Scurati
       Presentato da Umberto Eco e Walter Siti


Il Comitato direttivo del Premio Strega – composto da Tullio De Mauro e Valeria Della Valle (rispettivamente presidente e consigliera della Fondazione Bellonci), da Alberto Foschini e Giuseppe D’Avino (presidente e amministratore delegato di Strega Alberti spa), dagli scrittori vincitori del Premio Strega Paolo Giordano, Melania G. Mazzucco, Edoardo Nesi, dalla giornalista e saggista Simonetta Fiori, dal giornalista e critico letterario Enzo Golino e dallo storico della lingua Luca Serianni – ha selezionato i dodici libri in gara. “Ancora una volta abbiamo constatato una qualità alta e l’emergere di temi legati sia alla ricostruzione storica sia ai dilemmi della nostra coscienza di fronte al mondo contemporaneo” dichiara Tullio De Mauro, presidente del Comitato direttivo e della Fondazione Bellonci, “abbiamo anche alcune novità: un graphic novel e forme letterarie sperimentali”.

Anche quest’anno i giurati potranno votare i libri concorrenti sul sito del premio www.premiostrega.it con un sistema sicuro e anonimo che sostituisce quello espresso via fax o tramite telegramma. Si può votare via internet accedendo da un’area del sito espressamente riservata ai giurati. Questo sistema si aggiunge al voto tradizionale effettuato tramite la scheda cartacea che da quest’anno si potrà ritirare solo al seggio al momento del voto.

La prima votazione si terrà come di consueto in Casa Bellonci, sede della Fondazione, dove sarà effettuato, mercoledì 11 giugno, lo spoglio dei voti degli Amici della Domenica, ai quali si aggiungono 60 lettori forti selezionati ogni anno da librerie indipendenti italiane e quindici voti collettivi espressi da scuole, università e Istituti Italiani di Cultura all’estero, per un totale di 460 aventi diritto. La seconda votazione e la proclamazione del vincitore avverranno nel consueto scenario del Ninfeo di Villa Giulia giovedì 3 luglio.

Nessun commento:

Posta un commento