Orologio Digitale

venerdì 18 aprile 2014

ADDIO A GABRIEL GARCI'A MA'RQUEZ



Si è spento ieri all'età di 87 anni lo scrittore colombiano GABRIEL GARCI'A MA'RQUEZ.
Giornalista e Premio NOBEL PER LA LETTERATURA nel 1982, Gabo così soprannominato era considerato il maggior esponente del cosiddetto "realismo magico".

La sua fama è di altissimo livello e il suo successo è a livello mondiale.

I suoi libri sono pieni di un'amara  ironia misti tra realtà e fantasia, fra storia e leggenda.

Il suo romanzo più famoso "CENT'ANNI DI SOLITUDINE" è stato votato durante il IV Congresso Internazionale della Lingua Spagnola, svoltosi nel marzo del 2007 a Cartagena, come seconda opera in lingua spagnola più importante mai scritta, preceduta solo da "Don Chisciotte della mancia" di Miguel De Cervantes.

GABRIEL GARCI'A MA'RQUEZ esordì nel campo giornalistico a Cartagena, lavorò come redattore e poi reporter de "El Universal", come opinionista a "EL  Heraldo" e ancora a Bogotà con il periodico "El Espectador" come reporter e critico cinematografico.

L'attività letteraria incominciò nel 1955 dopo il suo famoso "Cent'anni di solitudine" del 1967, seguirono i romanzi "L'autunno del Patriarca" (1975), "Cronaca di una morte annunciata" e "L'amore ai tempi del colera" (1985).

Ha pubblicato diversi racconti e saggi come "Non sono venuto a far discorsi" del 2010. 

Oltre al Nobel per la letteratura Màrquez ebbe molte altre onorificenze tra cui una Laurea Honoris Causa in Letteratura.

Uomo di notevole spessore culturale Màrquez, fu uno dei quattro scrittori latino- americani coinvolti per  primi nel boom letterario latino-americano degli anni 60-70.

Si è distinto sempre per le sue battaglie civili.

Nel 2012 l'amico PLINIO MENDOZA diede la notizia che lo scrittore era affetto dalla malattia di Alzheimer e che a causa della perdita della memoria dovuta a questa patologia,  Màrquez non potrà più scrivere.

Tutto ciò portò sconforto nel mondo letterario.

Lo scrittore è ricomparso in pubblico il 30 settembre 2013 in buone condizioni di salute ma proprio nell'aprile di quest'anno è stato ricoverato per un problema respiratorio, muore ad 87 anni in una clinica di Città del Messico.

Il suo paese d'origine la Colombia, sarà tre giorni in lutto in suo onore.

GABRIEL GARCI'A MA'RQUEZ lascia i suoi scritti e la sua profonda cultura, può essere considerato un padre della letteratura mondiale per le sue idee, per la sua saggezza e l'elevato ingegno letterario.


Nessun commento:

Posta un commento