Orologio Digitale

domenica 26 aprile 2015

A PALERMO SI PRESENTA IL LIBRO "SI DUBITA SEMPRE DELLE COSE PIU' BELLE. PAROLE D'AMORE E DI LETTERATURA " DI FEDERICO DE ROBERTO E ERNESTA VALLE





Lunedì 27 aprile, alle ore 17, a Palazzo Branciforte (via Bara all’Olivella, 2), avrà luogo la presentazione del volume di Federico De Roberto e Ernesta Valle, “Si dubita sempre delle cose più belle. Parole d’amore e di letteratura”, a cura di Sarah Zappulla Muscarà e Enzo Zappulla (Bompiani).

Leggono Anna Bonaiuto e Vincenzo Pirrotta. 

Introducono Gaetano De Bernardis e Tommaso Romano. 

Ingresso libero. Da non perdere!

domenica 19 aprile 2015

A NOTO (SR) : NEI LUOGHI DELLA BELLEZZA





Il Comune di Noto
in collaborazione con
l’Associazione Culturale Ri-flexus
presenta

NEI LUOGHI DELLA BELLEZZA
arte filosofia musica poesia teatro

NOTO
dal 20 al 26 aprile 2015
———————————————————————-
MEDAGLIA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
———————————————————————————
Con il Patrocinio del Comitato Italiano per
l’UNICEF
———————————————————————————-
progetto di
Luisa Mazza


Questo il programma dal 20 al 26 aprile 2015 in dettaglio:


LUNEDÌ 20 APRILE

Palazzo Ducezio, Sala degli Specchi
18.30 Presentazione Nei luoghi della bellezza 2015. Saluto del Sindaco e dell’Amministrazione.
19.00 Videoproiezione di immagini significative degli eventi svolti nell’edizione precedente. Bellezza, verità, stupore. Immagini su Noto di Viviana Nicodemo.
Dal suono alla parola. Viaggio nell’ascolto. Fotoracconto di Pier Raffaele Platania sull’evento con Danilo Rea, Tiziano Broggiato, Milo De Angelis.
Isola. Installazione di Luisa Mazza, immagini di Viviana Nicodemo.
Segue aperitivo.



MARTEDÌ 21 APRILE


Palazzo Nicolaci, Salone delle feste
18.30 Incontro Dov’è la Bellezza. In un Festival dedicato alla Bellezza, nella sede della città di Noto, che si può definire come una delle grandi capitali della Bellezza che sono patrimonio dell’umanità intera, non poteva mancare un incontro di riflessione dedicato al più universale eppure sfuggente e forse indefinibile dei temi. Davanti a un volto, a un quadro, a un paesaggio, a una poesia, a una cattedrale, non c’è chi non abbia conosciuto, chi non abbia sperimentato in prima persona, nel pieno delle proprie percezioni ed emozioni, il cosiddetto sentimento del bello. Eppure ciò che è bello, come si suol dire, lascia senza parole. Con l’introduzione del critico letterario Roberto Galaverni, a riflettere e a parlare della Bellezza, il più impegnativo dei valori, sarà uno dei più importanti e acuti filosofi italiani, Massimo Cacciari.


MERCOLEDÌ 22 APRILE


Istituto Matteo Raeli, sede ex Carnilivari
9.00 Arte Un’idea di Bellezza. La storica dell’arte Giovanna Alberta Campitelli, Direttore dell’ufficio Ville e Parchi Storici della Sovrintendenza ai Beni Culturali di Roma Capitale e dei musei Macro, Carlo Bilotti, Musei di Villa Torlonia, incontrerà gli allievi degli istituti scolastici per raccontare la sua esperienza nella conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale. In particolare mostrerà le immagini della trasformazione di edifici storici abbandonati e degradati in spazi culturali che hanno arricchito la città di Roma di nuovi musei, di spazi espositivi e di luoghi di incontro ed intrattenimento.
Ex Collegio Gesuiti, Sala conferenze
11.00 Finale concorso letterario Racconti nel segno della Bellezza. La giuria tecnica composta dal critico letterario Roberto Galaverni (Presidente) e dai poeti Grazia Calanna, Luigi Carotenuto, dopo la lettura dei racconti selezionati consegnerà agli autori gli attestati di partecipazione alla finale. I vincitori del concorso saranno proclamati a conclusione dell’incontro.
Ex Collegio Gesuiti
19.00 Arte Illuminare barocco. Installazione luminosa a conclusione del laboratorio d’arte degli studenti di Siracusa dell’Istituto Superiore Corbino-Gargallo con la guida del Prof.Domenico Cassia e dell’Istituto Superiore M.F. Quintiliano con la guida della Prof.ssa Carmela Spedale, dopo uno studio sul barocco per realizzare magiche scatole/lanterne illuminate dai decori rubati all’architettura barocca. Consegna degli attestati ai ragazzi partecipanti. La mostra potrà essere visitata, su appuntamento, fino al 26 aprile.
Basilica SS. Salvatore, Sagrato
20.30 Arte, evento Arte e Bellezza tra storia e contemporaneità. Conferenza con videoproiezione di gigantografie che fanno riferimento a opere di artisti contemporanei quali Damien Hirst, Mario Mafai, Jannis Kounellis, Vangi, Giacinto Cerone, tratte da mostre realizzate presso i Musei di arte contemporanea di Roma “Macro” e “Carlo Bilotti”. Verrà messo in evidenza il rapporto tra le opere contemporanee con gli spazi ricchi di storia che sono stati restaurati e trasformati in luoghi per la cultura, come il seicentesco edificio dell’Aranciera che oggi ospita il Museo Carlo Bilotti o gli edifici industriali della Birra Peroni e dell’ex Mattatoio che sono sede del Macro. L’introduzione al tema del rapporto tra storia e contemporaneità e il commento alla visione sono a cura di Giovanna Alberta Campitelli, Direttore dell’ufficio Ville e Parchi Storici della Sovrintendenza ai Beni Culturali di Roma Capitale e delle medesime sedi museali. L’evento sarà arricchito dagli interventi musicali di Rino Cirinnà al sassofono e Nello Toscano al contrabbasso. In caso di maltempo l’iniziativa si svolgerà presso la Chiesa di Santa Caterina


GIOVEDÌ 23 APRILE


Palazzo Nicolaci, Salone delle feste
10.00 Incontro La Bellezza della parola nei Luoghi di Poesia. Conversazione tra i critici letterari Roberto Galaverni e Francesco Napoli sui percorsi poetico-letterari della contemporaneità. La conversazione sarà arricchita e documentata dalla loro personale selezione di autori meritevoli di citazione e da brevi letture estratte da testi in cui la Bellezza della parola è in perfetta sintonia con l’intensità espressiva. Parteciperà all’incontro il poeta Claudio Damiani.
Cantina Sperimentale
19.00 Poesia, musica: Poesia nei Luoghi della Bellezza. Protagonista dell’appuntamento sarà Claudio Damiani. I Suoi testi sono stati tradotti in diverse lingue e compaiono in molte antologie italiane e straniere. Sarà introdotto dal critico letterario Francesco Napoli. Ascolteremo la Bellezza dei suoi versi dalla sua viva voce. Interventi musicali del violinistaDanilo Pistone.


VENERDÌ 24 APRILE


Piazza Municipio, Scalinata Catterale
11.00 Musica, evento Bellezza è gioia e musica! E’ un’idea progettuale dedicata ai bambini della scuola primaria ed ai ragazzi della scuola secondaria, a cura del musicista Marco Mencoboni e dell’artista Luisa Mazza. A conclusione di un percorso didattico-musicale di tipo sperimentale, tutti gli allievi degli istituti comprensivi della città (1000 circa), formeranno un grande gruppo misurandosi con le sonorità dell’ Inno alla Gioia di Ludwig Van Beethoven. Con la direzione del Maestro Marco Mencoboni, la performance musicale sarà caratterizzata da vocalizzi che si alterneranno al coro, dal suono delle trombe e di strumenti alternativi, per concludersi con uno scampanìo di grande gioia e Bellezza delle Chiese di Noto, per i piccoli protagonisti e per l’intera città. Collaborano al progetto i Maestri del Coro Marisa Buffa, Rita Genovesi, Maria Rita Pitrolo, Enza Salustro. Alla tromba Daniele Zappalà con gli allievi del corso ad indirizzo musicale dell’Istituto Comprensivo E. Patti di Trecastagni.
Piazza Municipio, Scalinata Palazzo Ducezio
17.30 Performance La bellezza di una storia da raccontare. Sorprendenti storie individuali che approdano alla quotidianità con una grande attenzione al bello che c’è e che si può costruire, elaborate da bambini e ragazzi, a cura delle insegnanti degli Istituti Comprensivi di Noto Elvira Artale, Grazia Guastella, Santina Paternò, Rossella Squasi, Nella Valvo. La performance avrà inzio dai tre punti di raduno (ore 16.30) presso i quartieri storici Mannarazzi, Agliastrello e da via Roma (piazzale Istituto Maiore), per raggiungere il centro della città. L’ascolto dei racconti e la visione dei documenti ci consentiranno di partecipare alla freschezza di storie di bambini e di ragazzi. Con la guida dei docenti Luciano Carmelo Albi, Giuseppe Campisi, Corrado La Marca, Corrado Serrentino, parteciperanno all’iniziativa, gli allievi del corso ad indirizzo musicale dell’ Istituto Comprensivo G. Melodia.
Palazzo Nicolaci, Salone delle feste
19.30 Concerto Dal suono alla parola. Viaggio nell’ascolto. Quatuor pour la Fin du Temps di Olivier Messiaen. È alla sua seconda edizione l’iniziativa basata sull’interazione fra musica e parola, realizzata in collaborazione con la prestigiosa Associazione Concerti Città di Noto. Vedrà protagonisti i musicisti de “L’Offerta Musicale Ensemble” (Lorenzo Mazzamuto, violino – Carmelo Dell’Acqua, clarinetto – Gleb Stepanov, violoncello – Graziella Concas, pianoforte) e l’attrice Emanuela Pistone nell’esecuzione del Quatuor pour la Fin du Temps di Olivier Messiaen. Il lavoro di Messiaen, uno dei massimi capolavori della musica del XX secolo, viene posto in relazione ai frammenti di testo dell’Apocalisse di Giovanni con cui si apre la partitura. L’arte e la bellezza ci appaiono, anche in questa occasione, come straordinari strumenti di resistenza e di speranza di fronte agli orrori della storia. (Il Quatuor pour la Fin du Temps fu composto ed eseguito nel campo di concentramento di Görlitz nel 1941). L’introduzione al concerto sarà a cura del Maestro Riccardo Insolia.



DOMENICA 26 APRILE


Palazzo Ducezio , Sala degli Specchi
17.30 Incontro Il barocco si mostra. Gli Astuto e il museo Astuziano Siamo alla terza edizione dell’appuntamento per continuare a scoprire fascinosi Luoghi, guidati dalla storica dell’arte Francesca Gringeri Pantano che, in anteprima, ci renderà partecipi di alcune delle sue inedite ricerche, nell’imminenza della loro pubblicazione, su Palazzo Astuto. “Tra i palazzi che ornano Noto è Palazzo Astuto. Situato nell’ex Strada Montevergine, ora via Cavour, fu realizzato per propria dimora da Felice e Antonino Astuto, padre e figlio, a partire dagli anni sessanta del Settecento, con stilemi barocchi già pregni di neoclassicismo. Antonino Astuto, barone di Fargione e illustre collezionista di antichità, ma anche di monete e preziosi incunaboli, predispose nel suo palazzo un ambiente atto ad accogliere i marmi antichi acquistati nei suoi viaggi a Roma, ma anche i reperti provenienti dai suoi feudi. Detto Museo Astuziano, dal nome del suo fondatore, a metà Ottocento venne trasferito a Palermo e costituì il nucleo principale con il quale si costituì il Museo Archeologico della capitale.”
Santa Caterina
20.00 Teatro Viaggio nel cuore attraverso la bellezza, la ragione, la passione…Partecipano gli attori delle compagnie teatrali di Noto. Coach Carmela Buffa Calleo.


Ecco l'elenco dei luoghi:
Palazzo Ducezio – Piazza Municipio, 1
Scalinata di Palazzo Ducezio – Piazza Municipio
Scalinata della Cattedrale – Piazza Municipio
Palazzo Nicolaci – Via Corrado Nicolaci
Cantina Sperimentale – Largo Pantheon, 2
Santa Caterina – Via Fratelli Ragusa, 1
Ex Collegio dei Gesuiti – Corso Vittorio Emanuele
Basilica SS. Salvatore – Sagrato
Istituto Matteo Raeli, sede ex Carnilivari – Via Platone,4.

A PALERMO ALLA BIBLIOTECA FRANCESCANA SI PRESENTANO 2 LIBRI E SI FESTEGGIANO I 60 ANNI DEL PROF. TOMMASO ROMANO CON AMICI ARTISTI










Lunedì 20 aprile 2015, alle ore 17.00 a Palermo, in via del Parlamento n. 32, presso la Biblioteca Francescana (Sala dell'Officina di studi Medievali), i Ch.mi Prof.ri Manlio Corselli e Salvatore Lo Bue presenteranno i volumi : "Nel buio aspettando l'alba, speranza che non muore. Schegge dal Mosaicosmo" del Prof.  Tommaso Romano a cura della Prof.ssa Maria Patrizia Allotta -Ed. Limina Mentis-; " Continuum". Bibliografia di e su Tommaso Romano, a cura del Dott. Vito Mauro, con introduzione del Ch.mo Prof. Antonino Buttitta.

Testimonianza del Dott. Gaetano Licata.

Letture di Rosario Palazzolo.

Coordina il Prof. Umberto Balistreri.

Ingresso libero. 

Evento importante, si invita tutti a partecipare. DA NON PERDERE!!!  

giovedì 16 aprile 2015

PREMIO STREGA 2015 I 12 FINALISTI




Con questo post rendo noto il comunicato stampa del Comitato direttivo del Premio Strega che in data 16 aprile 2015 ha scelto  la dozzina di opere e autori che gareggiano per la 69^ edizione 2015 del PREMIO STREGA.

 Il Comitato direttivo del Premio Strega, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Liquore Strega con il patrocinio di Roma Capitale e il sostegno di Unindustria – Unione delle Imprese e degli Industriali di Roma Frosinone Latina Rieti Viterbo, ha selezionato i dodici libri che si disputeranno la sessantanovesima edizione tra i 26 presentati lo scorso 3 aprile dagli Amici della domenica:

1.         Il paese dei coppoloni (Feltrinelli) di Vinicio Capossela                  
       Presentato da Eva Cantarella e Gad Lerner
2.         La sposa (Bompiani) di Mauro Covacich                  
       Presentato da Dacia Maraini e Sandro Veronesi
3.         Storia della bambina perduta (e/o) di Elena Ferrante                     
       Presentato da Serena Dandini e Roberto Saviano
4.         Final cut (Fandango) di Vins Gallico              
       Presentato da Renato Minore e Luca Ricci
5.         Chi manda le onde (Mondadori) di Fabio Genovesi             
       Presentato da Silvia Ballestra e Diego De Silva
6.         La ferocia (Einaudi) di Nicola Lagioia           
       Presentato da Alberto Asor Rosa e Concita De Gregorio
7.         Il genio dell’abbandono (Neri Pozza) di Wanda Marasco                
       Presentato da Francesco Durante e Silvio Perrella
8.         Se mi cerchi non ci sono (Manni) di Marina Mizzau            
       Presentato da Umberto Eco e Angelo Guglielmi
9.         Come donna innamorata (Guanda) di Marco Santagata                 
       Presentato da Salvatore Silvano Nigro e Gabriele Pedullà
10.     Via Ripetta 155 (Giunti) di Clara Sereni                    
       Presentato da Massimo Onofri e Domenico Starnone
11.     XXI Secolo (Neo) di Paolo Zardi                     
       Presentato da Giancarlo De Cataldo e Valeria Parrella
12.     Dimentica il mio nome (Bao Publishing) di Zerocalcare                  
       Presentato da Daria Bignardi e Igiaba Scego

Il Comitato direttivo del Premio – presieduto da Tullio De Mauro e composto da Valeria Della Valle, Giuseppe D’Avino, Simonetta Fiori, Alberto Foschini, Paolo Giordano, Enzo Golino, Giuseppe Gori, Giovanna Marinelli, Melania G. Mazzucco, Edoardo Nesi, Luca Serianni, Maurizio Stirpe – ha selezionato i dodici libri in gara. “Constatiamo che in molti libri emerge in maniera originale ed efficace la drammaticità delle nostre vite e dei tempi in cui viviamo. E’ stato difficile scegliere e lasciare fuori autori e libri interessanti”, dichiara Tullio De Mauro, presidente del Comitato direttivo e della Fondazione Bellonci, che aggiunge: “Abbiamo avuto la chiara percezione che il nuovo sistema di votazione abbia restituito fiducia a molti autori pubblicati da editori medio-piccoli”.

I giurati potranno votare i libri concorrenti sul sito del premio www.premiostrega.it con un sistema sicuro e anonimo, o con il voto tradizionale effettuato tramite la scheda cartacea che possono ritirare solo al seggio al momento del voto. Da quest’anno, inoltre, un’importante novità nel regolamento riguarda il meccanismo di voto per la Cinquina dei finalisti: i giurati nella prima votazione dovranno esprimere la loro preferenza per tre dei dodici libri in concorso, non più per uno solo.

La presentazione ufficiale dei 12 candidati è in programma giovedì 30 aprile alle ore 18 al Teatro San Marco di Benevento. La prima votazione si terrà come di consueto in Casa Bellonci, sede della Fondazione, dove sarà effettuato, mercoledì 10 giugno, lo spoglio dei voti degli Amici della Domenica, ai quali si aggiungono: 60 lettori forti selezionati ogni anno da librerie indipendenti italiane e 15 voti collettivi espressi da scuole, università e Istituti Italiani di Cultura all’estero, per un totale di 460 aventi diritto. La seconda votazione e la proclamazione del vincitore avverranno nel consueto scenario del Ninfeo di Villa Giulia giovedì 2 luglio.


mercoledì 8 aprile 2015

A PALERMO SI PRESENTA IL LIBRO UN LABIRINTO DI PAROLE DI LUIGI IMPRESARIO





Domani 9 aprile  alle ore 17.30 a Palermo presso Villa Niscemi - Salone delle Carrozze- si presenta il libro "UN LABIRINTO DI PAROLE" di Luigi Impresario è previsto l'intervento del Prof. Tommaso Romano.

Ingresso libero.

domenica 5 aprile 2015

PRIMA SELEZIONE DELLE 26 OPERE CHE PARTECIPANO AL 69°PREMIO STREGA 2015


In questo post pubblico il comunicato stampa della Fondazione Bellonci nel quale si rendono note le 26 opere  presentate dagli Amici della domenica, prima selezione della 69^ edizione del PREMIO STREGA 2015.

Roma, 3 aprile 2015.

Con la chiusura delle candidature prende il via il LXIX Premio Strega, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Liquore Strega con il patrocinio di Roma Capitale e il sostegno di Unindustria – Unione delle Imprese e degli Industriali di Roma Frosinone Latina Rieti Viterbo. Sono 26 le opere presentate dagli Amici della domenica, lo storico corpo votante che dal 1947 attribuisce il riconoscimento a un libro di narrativa italiana pubblicato tra il 1° aprile dell’anno precedente e il 31 marzo dell’anno in corso.

Questi i libri presentati:
  1. Stalin + Bianca (Tunué) di Iacopo Barison
Presentato da Fulvio Abbate e Roberto Ippolito
  1. Non sono un assassino (Newton Compton) di Francesco Caringella  
Presentato da Raffaele Nigro e Sergio Santoro
  1. Il paese dei coppoloni (Feltrinelli) di Vinicio Capossela
Presentato da Eva Cantarella e Gad Lerner
  1. Il dolore del mare (Nutrimenti) di Alberto Cavanna
Presentato da Giuliano Montaldo e Ferruccio Parazzoli
  1. La sposa (Bompiani) di Mauro Covacich
Presentato da Dacia Maraini e Sandro Veronesi
  1. I Nuovi Venuti (Clichy) di Giorgio Dell’Arti
Presentato da Corrado Augias e Giuseppe De Rita
  1. Storia della bambina perduta (e/o) di Elena Ferrante
Presentato da Serena Dandini e Roberto Saviano
  1. Final cut (Fandango) di Vins Gallico
Presentato da Renato Minore e Luca Ricci
  1. Chi manda le onde (Mondadori) di Fabio Genovesi
Presentato da Silvia Ballestra e Diego De Silva
  1. 24:00:00 (Il Foglio) di Federico Guerri
Presentato da Simonetta Bartolini e Wilson Saba
  1. La ferocia (Einaudi) di Nicola Lagioia
Presentato da Alberto Asor Rosa e Concita De Gregorio
  1. La meteora di luglio (Biblioteca dei Leoni) di Adriano Lo Monaco
Presentato da Maurizio Cucchi e Paolo Ruffilli
  1. Monte Sardo (Rubbettino) di Dante Maffia
Presentato da Paolo Ferruzzi e Luciano Luisi
  1. Il genio dell’abbandono (Neri Pozza) di Wanda Marasco
Presentato da Francesco Durante e Silvio Perrella
  1. Don Riccardo (Mursia) di Loredana Micati
Presentato da Angela Padellaro e Roberto Zaccaria
  1. Se mi cerchi non ci sono (Manni) di Marina Mizzau
Presentato da Umberto Eco e Angelo Guglielmi
  1. Gli amici che non ho (Codice) di Sebastiano Mondadori
Presentato da Antonio Pascale e Lorenzo Pavolini
  1. La Repubblica di Santa Sofia (Tullio Pironti) di Pietro Paolo Parrella
Presentato da Bruno Luiselli e Marcello Rotili
  1. L’estate del cane bambino (66thand2nd) di Mario Pistacchio e Laura Toffanello  
Presentato da Antonella Sabrina Florio e Luca Nicolini
  1. Come donna innamorata (Guanda) di Marco Santagata
Presentato da Salvatore Silvano Nigro e Gabriele Pedullà
  1. Sans blague (Nulla die) di Eugenio Sbardella  
Presentato da Bruno Cagli e Vittorio Emiliani
  1. Via Ripetta 155 (Giunti) di Clara Sereni
Presentato da Massimo Onofri e Domenico Starnone
  1. I dirimpettai (Baldini&Castoldi) di Fabio Viola
Presentato da Piero Gelli e Filippo La Porta
  1. Autunnale (Book Sprint) di Dario Voltolini
Presentato da Michele Mari e Paola Mastrocola
  1. XXI Secolo (Neo) di Paolo Zardi
Presentato da Giancarlo De Cataldo e Valeria Parrella
  1. Dimentica il mio nome (Bao Publishing) di Zerocalcare
Presentato da Daria Bignardi e Igiaba Scego


Il Comitato direttivo del Premio – presieduto da Tullio De Mauro e composto da Valeria Della Valle, Giuseppe D’Avino, Simonetta Fiori,Alberto Foschini, Paolo Giordano, Enzo Golino, Giuseppe Gori, Giovanna Marinelli, Melania G. Mazzucco, Edoardo Nesi, Luca Serianni, Maurizio Stirpe – si riunirà giovedì 16 aprile per selezionare tra le proposte degli Amici della domenica i dodici libri che si disputeranno la sessantanovesima edizione.
I libri selezionati dal Comitato direttivo concorreranno anche alla seconda edizione del Premio Strega Giovani, che coinvolgerà una giuria di circa quattrocento ragazze e ragazzi, di età compresa tra i 16 e i 18 anni, in rappresentanza di quaranta licei e istituti tecnici diffusi su tutto il territorio italiano e all’estero.

venerdì 3 aprile 2015

BUONA PASQUA 2015 A TUTTI VOI!




Care amiche e amici con questo post vi giunga  il mio più sentito e sincero augurio di una serena e festosa Pasqua 2015 a voi e ai vostri familiari che sia una giornata piena gioia e di profondo senso cristiano .
Vi lascio con una  bellissima poesia del grande poeta e scrittore GIANNI RODARI  dal titolo "Campane di Pasqua".

Alla prossima!!! 



     Campane di Pasqua
di Gianni Rodari

Campane di Pasqua festose
che a gloria quest'oggi cantate,
oh voci vicine e lontane
che Cristo risorto annunciate,
ci dite con voci serene:
"Fratelli, vogliatevi bene!
Tendete la mano al fratello,
aprite la braccia al perdono;
nel giorno del Cristo risorto
ognuno risorga più buono!"
E sopra la terra fiorita,
cantate, oh campane sonore,
ch'è bella, ch'è buona la vita,
se schiude la porta all'amore.