Orologio Digitale

sabato 3 ottobre 2015

UN AUTORE, UN LIBRO ( 39 ) : SEBASTIANO VASSALLI - IO PARTENOPE






SEBASTIANO VASSALLI nacque  Genova il 25 ottobre 1941 è uno scrittore italiano.

Tra gli anni sessanta e settanta si dedica all'insegnamento e alla ricerca artistica dell'avanguardia, partecipando al gruppo '63.

Si dedicò subito alla letteratura e in particolare al romanzo storico che attraverso le radici e i segni di un passato che illumini l'ansia del presente e poter ricostruire il carattere nazionale degli italiani.

Ha scritto per quotidiani come "La Stampa", "La Repubblica" e "Corriere della Sera" per quest'ultimo è stato anche opinionista.

Le sue opere sono frutto di un'accurata ricerca storica che inizia dal Medioevo, tocca la Controriforma, fino al ventennio fascista e al sessantotto, con uno sguardo a un possibile futuro.

Lo scorso maggio 2015 ha ricevuto la candidatura ufficiale dell'Accademia svedese al Premio  Nobel 2015 per la letteratura.

Muore a Casale Monferrato il 26 luglio 2013 a causa di una malattia incurabile all'età di 73 anni.

Gli scritti di Vassalli hanno un elemento comune: il territorio, il Piemonte, in particolare la pianura novarese.

Fu studioso del poeta Dino Campana.

Fra le tante pubblicazioni ricordiamo: "La notte della cometa. Il romanzo di Dino Campana", Einaudi 1984; "Sangue e suolo- viaggio fra gli italiani trasparenti", Einaudi, 1985; "L'oro del mondo", Einaudi, 1987 e nuova edizione più ampliata nel 2014; "La chimera", Einaudi 1990, Mondadori 1996, fabbri 2001 e vincitore dei premi Strega e Campiello.
"Cuore di pietra", Einaudi 1996; "Un infinito numero: Virgilio e Mecenate nel paese di Rasna", Einaudi, 1999; "Stella avvelenata", Einaudi, 2010; "Terre selvagge", Rizzoli, 2014 e la sua ultima pubblicazione "Io, Partenope", Rizzoli, 2015.

La protagonista  è Giulia Di Marco, una donna realmente esistita nel '600, una suora che conosciamo, i libri dell'inquisizione parlano di lei.

In "Io Partenope" Vassalli, parla con la protagonista in prima persona per svelarci la verità sulla propria vita, una religiosa che ha dedicato tutta la sua vita per aiutare gli altri, famosa a Roma col nome di Suor Partenope, venuta dal Molise, cresciuta a Napoli e morta a Roma.

Giulia apre una voragine nell'ordine delle cose, sovvertendo regole e gerarchie.

Sebastiano Vassalli con questo romanzo ci ricorda qual'è la Chiesa che tutti quanti abbiamo perso.

Un libro che vi consiglio e che può essere da stimolo per importanti riflessioni e approfondimenti.      
  

Nessun commento:

Posta un commento