Orologio Digitale

domenica 21 agosto 2016

A PETRALIA SOTTANA (PA) 5° RADUNO MEDITERRANEO JAZZ MANOUCHE



Dal 25 al 27 agosto 2016, a Petralia Sottana (PA) si svolgerà il 5° RADUNO MEDITERRANEO JAZZ MANOUCHE.


PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE AGOSTO 2016

GIOVEDI 25 AGOSTO

Ore 15.00 ­ 16.00 Accoglienza
Ore 16.00 ­ 18.00 Sistemazione alloggi
Ore 18.00 ­ 20.00 Boeuf Manouche lungo il corso principale
Ore 20.00 ­ 21.00 Cena
Ore 21.30 ­ Presentazione festival palco grande
Ore 22.00 concerto "Sulle Orme di Django Orchestra"
Ore 23.30 Beuf Manouche
Dalle 24.00 Jam session "Corso Paolo Agliata"...

VENERDI 26 AGOSTO

Ore 11.00 ­ 13.00 Workshop STJEPKO GUT
Ore 13.30 Pranzo
Ore 16.00 ­ 18.00 Boeuf Manouche lungo il corso principale
Ore 18.30 ­ 19.30 Concerto palco piccolo DAVIDE RIZZUTO
Ore 20.00 Cena
Ore 21.30 Proiezione documentario sul jazz
Ore 22.00 Concerto ALBERT BELLO TRIO
Ore 22.40 Improvvisazione teatrale JOSH RIZZUTO & DANIELE SAVARINO
Ore 23.00 Concerto STJEPKO GUT JAZZ 4ET
Ore 24.00 Beuf Manouche
Dalle 24.00 Jam session "Corso Paolo Agliata"

SABATO 27 AGOSTO

Ore 11.00 ­ 13.00 Workshop PAULUS SCHAFER
Ore 13.30 Pranzo
Ore 16.30 Boeuf lungo il corso principale
Ore 18.30 Concerto palco piccolo BOTTEGA RETRO
Ore 19.15 Social Dance palco piccolo " SWING CATS"
Ore 20.30 Cena
Ore 21.30 ALESSANDRO PUGLIA 5ET (Gypsy, Romanian,Balkan)
Ore 22.15 PAULUS SCHAFER 4ET
Dalle 24.00 Jam session "Corso Paolo Agliata"

In occasione del Raduno sono previste inoltre:

• Seminari per strumento e musica d'insieme
• Open Stage (concerti e palco aperto a gruppi emergenti)
• Jam session
• Teatro
• Stand di liuteria e commerciali
• Artisti da strada
• Estemporanea di pittura.

INFO: PRENOTAZIONE SEMINARI: Carlo Butera - carlobutera@hotmail.it - 338 9843044 
PRENOTAZIONE B&B, POSTI IN HOTEL E RISTORANTE: Alessandro Valenza - valenza.alex@gmail.com - 329 2616745.

ESCO ALLO SCOPERTO: RASSEGNA ESTIVA DI CINEMA ALL'APERTO 3^ EDIZIONE 2016 ALLO SPASIMO DI PALERMO





Dopo la Zisa nel 2014 e lo Spasimo nel 2015, ritorna con la terza edizione dellla rassegna  estiva di cinema all'aperto dal titolo  "ESCO (allo scoperto) al Complesso monumentale di S. Maria dello Spasimo di Palermo dal 23 agosto al 5 settembre per 15 giorni tutti  dedicati al cinema italiano.

La manifestazione, realizzata grazie al sostegno della Siae e al supporto del Comune di Palermo. 

Ci sarà un omaggio ai cortometraggi d'animazione di Simone Massi che saranno presentati ogni sera prima del lungometraggio previsto. 

Si comincia  con "Fraülein - Una fiaba d'inverno", esordio nel lungometraggio di finzione per Caterina Carone. Tra i film in proiezione (tutti alle 21.15) anche "Bella e perduta" di Pietro Marcello, "Louisiana" di Roberto Minervini, "Porno & libertà" di Carmine Amoroso, "Gli uomini di questa città io non li conosco" di Franco Maresco. E ancora, i ritorni al cinema di Francesco Calogero e di Claudio Caligari, Giuseppe Gaudino e Daniele Gaglianone. Andrea Inzerillo, con Giorgio Lisciandrello, Tatiana Lo Iacono e Simona Marino cura la manifestazione. 

La rasseggna si  concluderà con un omaggio ad Abbas Kiarostami: "Il sapore della ciliegia" sarà preceduto dal cortometraggio di Nanni Moretti, "Il giorno della prima di Close-up".

INGRESSO LIBERO.

venerdì 19 agosto 2016

XXVII PREMIO RACALMARE LEONARDO SCIASCIA CITTA' DI GROTTE (AG) 2016






Domenica 28 agosto alle ore 20,00 a Grotte (AG), Piazza Umberto I, serata conclusiva del premio “Racalmare Leonardo Sciascia – Città di Grotte”.

Tre i finalisti dell’ambito premio letterario: Gianni Farinetti, Sara Favarò, Giorgio Montefoschi. 

Durante la serata verrà reso noto il nome del vincitore, secondo il parere di una giuria tecnica guidata dal presidente del Premio Dario Costantino.

I libri in gara sono:
-         Il ballo degli amanti perduti, Marsilio, di Gianni Farinetti 
-         Le porte del sole, Città del Sole edizioni, di Sara Favarò
-         Il buio dell'India, Guanda, di Giorgio Montefoschi .

Il prestigioso premio, organizzato dal Comune di Grotte, è giunto alla sua XXVII edizione. Istituito nel 1980 come “Premio Racalmare - Città di Grotte”, nel 1990 in seguito alla morte di Leonardo Sciascia che ne era il presidente, è stato intitolato allo stesso. Ai vertici del Premio, che ha visto la guida di Leonardo Sciascia, Gesualdo Bufalino, Maria Andronico Sciascia,  Vincenzo Consolo, Gaetano Savatteri, ci sono il presidente Prof. Dario Costantino, nominato dal sindaco di Grotte Paolino Fantauzzo, e il direttore artistico Dott.  Salvatore Bellavia.

Nei giorni precedenti l’assegnazione del Premio saranno lette alcune pagine dei libri finalisti, da attrici e  attori del “Laboratorio Teatrale Luchino Visconti”,  in tre diversi appuntamenti. Il  23 agosto sarà il turno del libro di Gianni Farinetti, il 24 quello di Giorgio Montefoschi e il 26 quello di Sara Favarò.
    
I tre finalisti vantano numerose pubblicazioni, premi e riconoscimenti.

Gianni Farinetti, piemontese, è nato a Bra (CN) nel 1953. Nel 1996 con il romanzo “Un delitto fatto in casa”,  ha vinto il Premio Grinzane Cavour, Il Première Roman di Chambery e il Premio Città di Penne. Nel 1998 con il romanzo  “L'isola che brucia”  ha vinto il Premio Selezione Bancarella..

Giorgio Montefoschi é nato a Roma nel 1946. Nel 1994 con il romanzo “La casa del padre" ha vinto il Premio Strega, nel 1999 con il romanzo Non desiderare la donna d’altri” ha vinto il Premio Fregene, nel 2004, con il romanzo  "La sposa",  si è aggiudicato i Premio Mondello.

Sara Favarò, siciliana è nata a Vicari (PA) 1954. Tra i riconoscimenti per l'impegno sociale e letterario: 2004, dal Capo dello Stato C. A. Ciampi, per “Le ragazze dello Zen”, nel 2016, presso la Camera dei Deputati, dal Parlamento Europeo Internazionale. È nell’albo degli “Artisti di Chiara Fama Europei”. 

Ingresso libero.


sabato 6 agosto 2016

42° PREMIO INTERNAZIONALE DI POESIA CITTA' DI MARINEO 2016





Domenica 4 settembre 2016 a  Marineo (PA) in Piazza Castello alle ore 18,00, si svolgerà la cerimonia di premiazione del 42° Premio Internazionale di poesia "Città di Marineo" 2016.

Un premio prestigioso che di anno in anno ha saputo conservare tradizione e competenza.

Il premio speciale internazionale di questa edizione è stato attribuito a Lina Sastri, attrice talentuosa, ottima musicista, simbolo di una Napoli colma di tradizioni, passioni, stati d’animo e umanità.

La Fondazione Gioacchino Arnone, nel conferire alla Sastri il premio internazionale "Città di Marineo", ha riconosciuto le sue  notevoli qualità artistiche di donna di teatro, cinema e musica che si è affermata quale interprete importante e passionale della tradizione partenopea, raccogliendo ovunque molti consensi e popolarità.

Nella sezione poesia edita in lingua italiana la giuria, presieduta  da Salvatore Di Marco, e composta da Flora Di Legami, Giovanni Perrone, Ida Rampolla, Michela Sacco Messineo, Tommaso Romano, Ciro Spataro, ha assegnato  il primo premio Nina Nasilli per l’opera “ Al buio dei nodi anfratti”, ed. Book,  Ferrara. 

Sono risultati  finalisti:

Franca Bellucci,
per l’opera “Mare d’amare donne” ed. Manni, San Cesario di Lecce
Rosa Gallitelli, per l’opera “Selva creatura leggera”   Passigli, Firenze
Paride Mercurio, per l’opera “La persistenza del tempo” ed. Book, Ferrara
Margherita Rimi, per l’opera “ Nomi di cosa-Nomi di persona” ed. Marsilio, Venezia
Nella sezione opere inedite  in lingua siciliana il primo premio  (con diritto alla pubblicazione della raccolta) è stato assegnato  a  Patrizia Sardisco, per la raccolta ”Crivu”. E’ risultato finalista Pietro Moceo, con la raccolta “A megghiu lingua è chidda du cori”.

Nell’ambito della poesia edita in lingua siciliana, il primo premio  è stato attribuito a  Renato Pennisi  per l’opera “Pruvulazzu”,  ed. Interlinea, Novara . 

Sono risultati finalisti:

Gaetano Capuano
, per l’opera “Milanisari”, Rosalia editions, Milano
Laura La Sala, per l’opera “Nun mi chiamari fimmina” ed. Medinova, Favara
Francesco Leone, per l’opera “La divina umanità di l’arti” ed. Drepanum, Trapani
Giuseppe Pappalardo, per l’opera “Contraventu” ed. Arianna, Geraci Siculo.
Il Presidente delle Fondazioni Arch. Guido Fiduccia  è contento per questa 42^ edizione anche se ha affermato che le difficoltà non sono mancate e anche aggiunto che il Premio Internazionale di Poesia Città di Marineo si continua a distinguere per professionalità e alta cultura all'interno del panorama degli innumerevoli premi letterari.

Appuntamento allora a Marineo a tutti gli appassionati della poesia e dell'arte!