Orologio Digitale

mercoledì 24 maggio 2017

A GIBELLINA (TP) PERCORSI CULTURALI DI POESIA, MUSICA, PITTURA E ARTE VARIA"



Domenica 28 maggio alle ore 16.30 a Gibellina (TP) presso l'Aula Consiliare del Comune di Gibellina si svolgerà la manifestazione culturale dal titolo" PERCORSI CULTURALI DI POESIA, MUSICA, PITTURA E ARTE VARIA". Organizzazione e presentazione a  cura della Presidente F.I.D.A.P.A- B.P.W. Italy sezione di Gibellina Avv. Francesca Barbiera, Alba Pagano e Calogero Cangelosi.

Ingresso libero.

venerdì 19 maggio 2017

A PARTINICO SI PRESENTA "SOLE DENTRO" SILLOGE POETICA DI MARIA ANTONIETTA SANSALONE








Lunedì 22 maggio 2017 alle ore 17.00, presso il Teatro Gianì in Via Bellini 3 a Partinico (PA), sarà presentato il libro (silloge di poesie) di Maria Antonietta Sansalone “Sole dentro” Edizioni Depranum Trapani. 

Interverranno il prefatore Gino Adamo (poeta, scrittore e Presidente dell’ANMIL di Trapani), il postfatore Luigi Lombardo (Segretario Regionale SIAP Sicilia), l’editore Nino Barone (poeta e scrittore), la pittrice Evelin Costa, la poetessa Maria Antonietta Sansalone.
Modererà l’incontro la prof. Cenzina Oliveri Torres
Lettrice: Marisa Palermo
Intermezzi musicali del TRIO MUSIC IN THE NIGHT 

“Il creato, il cielo, le schiumose onde… si fanno culla di speranza e muti testimoni, mentre una leggera e a volte frenetica danza di voc...i diluisce il sé in fiumi d’immagini dai vividi colori o trascina nella sua piena rovinosa.”
Maria Antonietta Sansalone è nata a Partinico e vive a Trappeto, in provincia di Palermo. Docente, pedagogista abilitata in psicologia, storia e filosofia e specializzata in E-learning, ha operato per un decennio come supervisore e formatrice presso la Facoltà di Scienze della Formazione di Palermo. Ha progettato e coordinato progetti europei di carattere sociale e pubblicato scritti di saggistica.
In questi ultimi anni ha ottenuto importanti e numerosi riconoscimenti in molti Concorsi Nazionali ed Internazionali di Poesia.
Gli scritti di questa sua prima silloge poetica, “Sole dentro”, si avviluppano attorno a temi cardine, in un continuo relazionarsi con la natura, l’amore, gli accadimenti sociali vissuti da lei, quale attenta ed empatica osservatrice del suo tempo. 
In questa raccolta le sue diverse poesie riecheggiano riflessioni introspettive che si accompagnano a percorsi di rinascita; rendono tangibile il sapore del quotidiano; inneggiano all’amore in tutte le sue sfumature e ad accenni di sensualità; rievocano, ancora, grida d’angoscia, dichiarate fragilità, tracce di mistero affidate al vento, voci zittite sul nascere, canti di capinere ingabbiate alle quali viene negato il rosseggiare dei tramonti.

(Nelle foto l'invito dell'evento e la poetessa Maria Antonietta Sansalone).

UN MUSEO A CIELO APERTO: NOTTE DEI MUSEI ALLA TORRE DI SAN NICOLO' A PALERMO



Sabato 20 maggio dalle ore 18.00 alle 23.59, in occasione della Notte Europea dei Musei, sono previste in tutta Europa aperture notturne, per vivere l’atmosfera suggestiva delle visite serali dei musei.

Per rendere omaggio a questa stupenda notte di primavera, durante la quale sotto le stelle migliaia di amanti della cultura passeggeranno nella bellezza di questa nostra città, le dedichiamo Un museo a cielo aperto: Notte dei Musei sulla Torre di San Nicolò
Ammireremo le stelle e il pan...orama che ci concede la vista dalla terrazza della Torre di San Nicolò.


Il ticket si riferisce al costo del biglietto della visita assistita alla Torre fino alla terrazza, dalla quale sarà possibile ammirare il panorama notturno sul centro storico di Palermo.

Torre di San Nicolò di Bari all’Albergheria del XIII sec. (certificato di eccellenza Trip Advisor 2016)
Attaccata alla chiesa sorge una slanciata costruzione quadrangolare con conci ben squadrati, si tratta della trecentesca torre civica facente parte del sistema difensivo della città. Fatta edificare dalla universitas palermitana per difendere le mura del “Cassaro”, non faceva parte delle strutture della chiesa ma risultava svincolata ed isolata. “Torre d’eccellenza”, forse la più alta di Palermo, perduto il significato di difesa, se ne volle ingentilire e perdere il suo austero aspetto, applicandole al secondo livello delle bifore arricchite da una cornice d’intarsi.
La torre, articolata in quattro livelli, è stata edificata con pietrame a grossi conci, utilizzando massi tufacei squadrati, che le conferiscono una linea rigorosa ed severa.

In occasione della notte dei Musei, saranno aperti, a cura di TERRADAMARE anche

● La Casa Museo Stanze al Genio, con l’evento La notte dei Musei nella casa museo Stanze al Genio: → www.facebook.com/events/281553672254683

● Il Museo Palazzo Asmundo, con l'evento La notte dei Musei al Museo Palazzo Asmundo → www.facebook.com/events/223006524855284

Visita serale della Torre medievale di San Nicolò
via Nunzio Nasi, 18 – Palermo ticket: € 3
sabato 20 maggio 2017
Orari: dalle 18 a mezzanotte. Ultimo ingresso ore 23
infoline: 329.8765958 | eventi@terradamare.org | www.terradamare.org/infoline

SUONI SULLA PELLE: RECITAL DI POESIE DI GIOVANNA FILECCIA





Sabato 27 maggio dalle ore 17.15 presso la galleria d'arte Labirinti Ideali, via Palermo 76, Terrasini (Pa), va in scena il recital SUONI SULLA PELLE di Giovanna Fileccia.

Musiche del chitarrista e compositore Giuseppe Andolina.

Ingresso libero

Le poesie recitate sono tratte dai libri dell’autrice editi da Edizioni Simposium: “Sillabe nel Vento” e “La Giostra dorata del Ragno che tesse”.

Recitano con Giovanna:
Francesco Ferrante
Cristina Cucinella
Francesco Billeci
Veronica G. Billone
Cristina Nashed

L'autrice esporrà alcune sue opere tridimensionali di Poesia sculturata.

Si ringraziano i due sponsor che sostengono questo evento:
"GRAFICHE  GIESSE" di Maurizio Sucameli  che ha contribuito con la stampa di locandine e brochure;
"SEGUI  LA  GIRAFFA" di Leo Di Mercurio che ha contribuito con una sorpresa artistica…

Prossimo appuntamento con Giovanna Fileccia: Domenica 18 giugno 2017, alle ore 19.30, l’autrice presenterà “La Giostra dorata del Ragno che tesse” presso Punta Spalmatore nell’ambito della rassegna culturale “Villaggio Letterario di Ustica”.
 

Maggiori informazioni sul sito di Giovanna Fileccia: "Io e il Tutto che mi attornia":

Ingresso libero.

(Nelle foto la poetessa e scrittrice GIOVANNA FILECCIA e la locandina dell'evento).


domenica 7 maggio 2017

TV 70 FRANCESCO VEZZOLI GUARDA LA RAI : UNA MOSTRA SULLA RAI ANNI '70 A MILANO ALLA FONDAZIONE PRADA





Dal 9 Maggio al  24 Settembre 2017  la Fondazione Prada ospiterà nella sua sede di Milano la mostra “TV 70: Francesco Vezzoli guarda la Rai” è un progetto concepito dall’artista Francesco Vezzoli e sviluppato in collaborazione con la Rai. Tra esperienza individuale e mitologie collettive, l’esposizione traduce lo sguardo di Vezzoli in una forma visiva che esplora la produzione televisiva degli anni Settanta.

La TV pubblica italiana è osservata dall’artista come una forza di cambiamento sociale e politico, in un paese sospeso tra la radicalità degli anni Sessanta e l’edonismo degli anni Ottanta, e come una potente macchina di produzione culturale e identitaria. 

Durante quel decennio la Rai ripensa il proprio ruolo pedagogico e si contraddistingue per l’alto livello culturale dei suoi prodotti, come le collaborazioni con i registi Bernardo Bertolucci, Federico Fellini, Paolo e Vittorio Taviani.

Divisa tra austerità formale e carica innovativa, la televisione amplifica lo sviluppo dell’immaginario collettivo in una pluralità di prospettive, anticipando le modalità di racconto tipiche della TV commerciale del decennio seguente. 

Diventa un medium specifico e i suoi programmi subiscono una progressiva mutazione: dalla cultura transitano nell’informazione e infine nella comunicazione.

Come spiega Francesco Vezzoli: “con questo progetto ho voluto realizzare un percorso rischioso e denso, duro quando l’argomento lo richiede, ma anche divertente e surreale. 

Un’indagine vera sul costume contemporaneo e sulle sue radici, ma con un senso critico sull’oggi.

 La televisione degli anni Settanta produceva riti e, di conseguenza, miti assoluti e duraturi che ancora oggi, riproposti in questa mostra, possono ispirare scelte non convenzionali”.

“TV 70”, realizzata con il supporto curatoriale di Cristiana Perrella, è concepita come una sequenza di associazioni visive e semantiche che prende forma all’interno della Fondazione Prada negli spazi della galleria Nord, del Podium e della galleria Sud. 

Il percorso espositivo ideato da M/M (Paris) – Mathias Augustyniak e Michael Amzalag – si basa sull’incontro tra dimensione spaziale e temporale in un palinsesto allestitivo che combina, nell’alternanza tra luce e buio, le tradizionali condizioni espositive di un museo con il passaggio sullo schermo dell’immagine in movimento.

 La successione di documenti immateriali provenienti dagli archivi delle Teche Rai accostati alla materialità di dipinti, sculture e installazioni – selezionati con la consulenza scientifica di Massimo Bernardini e Marco Senaldi – si articola in tre sezioni distinte e affronta le relazioni della televisione pubblica italiana con l’arte, la politica e l’intrattenimento.

“TV 70” si conclude all’interno del Cinema della Fondazione Prada con una nuova opera di Francesco Vezzoli “Trilogia della Rai” (2017), costituita da un montaggio di estratti televisivi. Inserendo le icone che hanno segnato la sua infanzia e adolescenza all’interno del flusso televisivo che ingloba generi e registri diversi, l’artista trasforma i filmati d’archivio in una materia viva e la memoria intima e personale in una narrazione condivisa. 

Combina in un palinsesto serrato le tracce di contraddizioni e aspirazioni di un paese che si riflette nella sua produzione mediatica.

Nel Cinema è esposta anche l’installazione di Gianni Pettena Applausi (1968), un invito ironico rivolto al visitatore che vive la doppia e ambigua condizione di spettatore televisivo e pubblico di una mostra d’arte.

Nel corso della mostra saranno organizzate alcune maratone che proporranno integralmente dei programmi che hanno sperimentato nuove modalità di racconto televisivo: dal documentario d’autore al varietà femminile, dallo sceneggiato di genere al teatro d’avanguardia.

Il pubblico contemporaneo potrà constatare come la carica innovativa e le capacità di intrattenimento e approfondimento di queste produzioni Rai siano rimaste intatte a quarant’anni di distanza e siano in grado di innescare una stimolante dialettica tra passato e presente.

La mostra “TV 70: Francesco Vezzoli guarda la Rai” sarà completata da una pubblicazione illustrata edita da Fondazione Prada che includerà testi di teorici e critici d’arte, di studiosi e professionisti della televisione in ambito sia italiano che internazionale (Maria Pia Ammirati, Lucia Annunziata, Massimo Bernardini, Klaus Biesenbach, Nicolas Bourriaud, Simon Castets, Germano Celant, Carolyn Christov-Bakargiev, Nicholas Cullinan, Carlo Freccero, Flavia Frigeri, Lauren Mackler, Hans Ulrich Obrist, Cecilia Penati, Raffaella Perna, Cristiana Perrella, Letizia Ragaglia, Marco Senaldi, Lynn B. Spiegel, Linda Yablonsky) sui temi del progetto.



sabato 6 maggio 2017

"LA LINGUA BATTE DOVE IL DIALETTO DUOLE"EVENTO CULTURALE DEL POETA PIPPO PAPPALARDO ALL'HOTEL JOLI' DI PALERMO





Giovedì 25 maggio alle ore 16.30 a Palermo all'Hotel Jolì in via Michele Amari n. 11, il poeta Pippo Pappalardo  ci parlerà dei condizionamenti che la lingua italiana ha esercitato sul dialetto siciliano, sul suo lessico e sulla sua morfosintassi.

Inoltre si farà il punto sullo stato attuale del dialetto e su cosa ci riserva il futuro.

L'evento culturale è organizzato dall'Associazione Socio - Culturale "Ottagono Letterario" presieduta da GIOVANNA MATTA e sarà occasione per scoprire e approfondire le conoscenze e le curiosità di questo fantastico dialetto.

Vi invito a partecipare numerosi, ne vale la pena!