Orologio Digitale

martedì 2 febbraio 2010

UN AUTORE UN LIBRO ( 12 ) : ISABEL ALLENDE- L'ISOLA SOTTO IL MARE







ISABEL ALLENDE, scrittrice cilena è nata a Lima il 2 agosto 1942 è considerata una delle autrici latine di maggior successo al mondo.
I suoi romanzi sono basati sull'esperienze di vita, ma ha anche parlato delle vite di altre donne, coniugando mito e realismo.

Numerosi sono i tour mondiali per promuovere i suoi libri, ha insegnato Letteratura nei college americani. Oggi vive in California e dal 2003 è cittadina ameriacana.
Salvador Allende, il famoso Presidente del Cile, morto dopo il colpo di Stato del 1973, fu cugino del padre della scrittrice.
A Isabel e ai suoi fratelli non mancherà la possibilità di studiare e vivere senza problemi economici.
La casa del nonno, sarà ricordata nel primo e famosissimo romanzo "La Casa degli Spiriti" (opera fra le mie preferite e bello anche il film).
Isabel Allende girerà tanti paesi dopo il Cile, fra questi il Venezuela, la Bolivia, i Paesi Europei, il Libano.
In questi luoghi Isabel conoscerà un mondo diverso da quello conosciuto nella casa del nonno.
Il 1991 è stato un anno difficile per la scrittrice cilena, la figlia Paula, a ventotto anni si ammala di una malattia rara e gravissima, la porfiria, che la trascinerà in un lungo coma, la scrittrice gli sarà sempre vicina fino alla morte, nel 1992 documenterà per iscritto questa drammatica vicenda e nel 1995 pubblica il libro "Per Paula" a lei dedicato .
Nel 2000 partecipa ad una vasta campagna di sensibilizzazione mondiale dal titolo "Respect", promossa dall'Alto Commissariato per i Rifugiati delle Nazioni Unite, unendosi a varie prestigiose personalità in questa iniziativa, fra cui il Segretario di Stato U.S.A. MADELEINE ALBRGHT, il Premio Nobel RIGOBERTA MENCHU' TUM.
In questi ultimi anni oltre ad aver pubblicato diversi e interessanti romanzi come "La Figlia della Fortuna", "Ritratto in Seppia", ha scritto una trilogia per ragazzi dedicata ai nipoti.
I primi volumi sono stati "La città delle bestie" e "Il Regno del Drago D'oro" a cui ha fatto seguito "La Foresta dei Pigmei".
Il suo ultimo romanzo del 2009 è "L'ISOLA SOTTO IL MARE", edito da Feltrinelli.
Nel libro si narra di Zarité Sedella detta Tété, una vera eroina, ha nove anni quando il francese Toulouse Valmorain la compra perchè si occupi delle faccende di casa.
Intorno, i campi di canna da zucchero, la calura sfibrante dell'isola, il lavoro degli schiavi.
Tété impara presto com'è fatto quel mondo: la violenza dei padroni, l'ansia di libertà, i vincoli preziosi della solidarietà.
Quando Valmorain si sposta nelle piantagioni della Louisiana, anche Tété deve seguirlo, ma ormai è cominciata la battaglia per la dignità, per il futuro, per l'affrancamento degli schiavi.
Una battaglia lenta mista di amori e passioni di personaggi più diversi, soldati e schiavi guerrieri, sacerdoti vudù e frati cattolici, pirati e nobili decaduti, medici e oziosi bellimbusti.

Un bel personaggio quello di Tété, una portabandiera dei concetti di libertà e dignità delle passioni.

Nessun commento:

Posta un commento