Orologio Digitale

martedì 21 luglio 2009

UN AUTORE, UN LIBRO ( 8 ): SIMONETTA AGNELLO HORNBY - VENTO SCOMPOSTO




SIMONETTA AGNELLO HORNBY, è nata a Palermo nel 1945, è una scrittrice italiana. Avvocato minorile e giudice, ha completato gli studi in Inghilterra.

Dal 1972 vive nella capitale inglese ed è Presidente del Tribunale di Special Educational Needs And Disability. Ha aperto uno studio legale nel quartiere londinese di Brixton, che si occupa delle comunità immigrate musulmane e nere.

Il romanzo d'esordio è "La Mennulara", un bestseller tradotto in dodici lingue, ha ricevuto nel 2003 il Premio Letterario Forte Village; nello stesso anno, ha vinto il Premio Stresa di Narrativa ed è stato finalista del Premio Giovedì "Marisa Rusconi".

L'ultimo romanzo del 2009 s'intitola " VENTO SCOMPOSTO", edito da Feltrinelli, narra dei coniugi Pitti, che si sono appena trasferiti nella loro nuova casa, nell'elegante quartiere di Kensigton. Mike lavora nella City come merchant banker, Jenny è consulente di una famosa catena di negozi. Essi hanno due figlie Amy e Lucy, sono una famiglia borghese, benestante, normale. Tuttavia qualcosa ad un certo punto comincia a non funzionare, la maestra della piccola Lucy, lo vede nei comportamenti della bambina, fatti di turbamento e disagio.

Per Mike, sembrerebbe una seccatura, invece è l'inizio di un incubo.

Per uscire dal labirinto di accuse che lo mettono a spalle al muro, si rivolge a Steve Booth. avvocato specializzato in Diritto di famiglia, abituato a confrontarsi con la clientela disagiata e multietnica di Brixton.

La moglie Jenny continua a ripetere che Lucy sta benissimo e crede nell'innocenza del marito, tutto questo esaspera il clima di sospetto e ostilità dei servizi sociali.

L'avvocato Steve Booth, deve muoversi intorno ad una ragnatela di accuse che s'infittisce di giorno in giorno.

Si tratta dunque di un romanzo giudiziario e di costume, thriller sociale e familiare, dove innocenza e colpevolezza si dividono la scena fino all'ultima pagina.

Un libro veramente sorprendente!!!

Nessun commento:

Posta un commento