Orologio Digitale

giovedì 2 febbraio 2017

LA SCOMPARSA DELL'ANTROPOLOGO ANTONINO BUTTITTA





E' scomparso oggi 2 febbario l'antropologo, docente e politico italiano ANTONINO BUTTITTA.

Grande studioso, delle scienze umane e delle tradizioni popolari e della cultura materiale, ideatore della fondazione dedicata al padre : il poeta dialettale Ignazio Buttitta.


Sposato con la collega Elsa Guggino, anche lei antropologa e docente universitaria, fu professore emerito dell'Università di Palermo di cui fu docente e dal 1979 al 1992, preside della Facoltà di Lettere e Filosofia, nonché presidente dei corsi di laurea in Beni demo-etno-antropologici e di quella magistrale in Antropologia Culturale ed Etnologia.


Insegnò anche all'Università IULM dirigendo, tra l'altro, il locale dipartimento in cui rientrano gli studi antropologici.


Direttore, collaborò a diverse  collane e riviste

(quali "Uomo & Cultura").

Segretario regionale del PSI negli anni '80, voluto da Craxi, nel 1990 fu eletto consigliere comunale di Palermo.


Nella XI legislatura della Repubblica Italiana fu membro della Camera dei Deputati per il Partito Socialista Italiano dal 1992 al 1994.


Fu inoltre consulente di diverse case editrici, fra cui Sellerio, Flaccovio e Palumbo.


Questi alcuni titoli delle sue opere pubblicate:



Cultura figurativa popolare in Sicilia, Palermo, Flaccovio 1961; 

Ideologie e Folklore, Palermo, Flaccovio 1971;

La pittura su vetro in Sicilia, Palermo, Sellerio 1972, 1991; 

Pasqua in Sicilia, Palermo, Graphindustria 1978; 

Semiotica e Antropologia, Palermo, Sellerio 1979; 

Il Natale. Arte e tradizioni in Sicilia, Palermo, Edizioni Guida 1985;

Percorsi simbolici, Palermo, Flaccovio 1989; 

L'effimero sfavillio. Itinerari antropologici, Palermo, Flaccovio 1995;

Pasqua in Sicilia, Palermo, 2003 e Il mosaico delle feste, Palermo, Flaccovio 2003.

Il figlio, Ignazio E. Buttitta, ha seguito le orme paterne anche  quest'ultimo è  studioso e docente di antropologia presso l'Ateneo di Palermo.
Il Prof. Antonino Buttitta ci lascia un'eredita culturale importante, i funerali si svolgeranno sabato 4 febbraio alle ore 15 nella chiesa Santa Maria della Catena a Palermo.



Vi lascio con una bellissima poesia di Giacomo Lentini che il Prof. Nino Buttitta amava molto e che ogni tanto recitava, eccola :   


Meravigliusamenti
n’amuri mi costringi,
e soveni ad ogn’ura.
Com’omu, chi ten menti
in autru exemplu pingi
la simili pintura,
cussi bella, fazz’eu
chi’nfra lu cori meu
portu la toi figura.


Nessun commento:

Posta un commento