Orologio Digitale

venerdì 31 ottobre 2008

ISTRUZIONI PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DI RIFIUTI PERICOLOSI


La raccolta differenziata, rappresenta un gesto di grande civiltà e coscienza civica.

Le separazioni più conosciute sono quelle degli imballaggi di carta, cartone, vetro, metalli e plastica.

Oltre a questi, vi sono altri beni di uso domestico che necessitano di una corretta e più attenta divisione, essi infatti devono essere conferiti in appositi contenitori, perchè classificati come pericolosi.

Si tratta nello specifico di rifiuti che contengono, un'elevata qualità di sostanze nocive e che quindi, devono essere separati con un' attenzione maggiore rispetto a tutti gli altri.

I farmaci scaduti, hanno dei principi attivi che sono soggetti a processi chimici, più o meno rapidi; che possono alterarsi e trasformarsi in sostanze nocive e inquinanti.

Essi devono essere raccolti separatamente, perchè finendo in discariche, possono disperdere nell'ambiente sostanze pericolose.

Ci sono delle discariche adatte per questo genere di rifiuto. Quindi i farmaci scaduti non vanno abbandonati nell'ambiente e non vanno gettati nel water o nella spazzatura.

Buona norma è controllare spesso l'armadietto dei farmaci, eliminando quelli ormai scaduti, poi bisogna porli in appositi contenitori che si possono trovare all'ingresso di qualsiasi farmacia.

Altri rifiuti importanti sono le pile, esse sono impiegate per gli usi più vari nella vita di tutti i giorni.

Quest'ultime, contengono metalli altamente tossici, per l'organismo umano, per gli animali e le piante.

Anche per questo genere di rifiuti, esistono appositi contenitori, essi si trovano presso le tabaccherie, negozi per prodotti elettrici ed elettronici e gradi magazzini.

Una cosa che voglio sottolineare l'elevata tossicità del mercurio, attenzione a questo genere di metallo, è molto pericoloso per la nostra salute .

Inoltre è notizia di questi giorni, il decreto legge del Governo Italiano, secondo il quale, chiunque abbandoni elettrodomestici o qualsiasi altro rifiuto speciale, viene condannato con il carcere, dai sei mesi ai tre anni.

Concludo, cari amici, dicendo che un piccolo gesto, può contribuire a salvare l'ambiente, l'organismo e perchè no, si può avere anche un bel vantaggio sul risparmio energetico.

1 commento:

  1. Al seguente link http://www.uniroma.tv/?id_video=15088 sul sito UniRoma.tv potrete trovare un video correlato al tema del bullismo ed i vari disturbi, che si ripercuotono nella gioventù, dal titolo: “La Scuola per la vita”.
    Ufficio Stampa Uniromatv info@uniroma.tv http://www.uniroma.tv

    RispondiElimina